Tariffario opere pubbliche, Regione Basilicata approva appendice Covid-19

Prevista dai protocolli condivisi con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti finalizzati alla regolamentazione per il contenimento della diffusione del virus nei cantieri edili

La giunta regionale lucana, nell’ultima seduta, ha aggiornato l’edizione 2020 del tariffario unificato di riferimento dei prezzi delle opere pubbliche, a fronte dei protocolli condivisi con il Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti finalizzati alla regolamentazione per il contenimento della diffusione del Covid-19 nei cantieri edili.

“A seguito della dichiarazione dello stato di emergenza – dichiara l’assessore regionale Donatella Merra – sono stati adottati provvedimenti per contenere la diffusione del virus a tutela della salute dei lavoratori. E l’ufficio competente del Dipartimento Infrastrutture e mobilità, preposto alla tenuta e all’aggiornamento delle tariffe di riferimento dei prezzi per le opere pubbliche, ha operato una ricognizione verificando l’assenza di voci per la salute e sicurezza dei lavoratori nei cantieri edili con specifico riferimento al rischio biologico e chimico”.

L’assessore sottolinea inoltre che “l’ufficio regionale Edilizia e opere pubbliche ha prodotto un elenco da rendere disponibile in appendice al prezzario in vigore e valido per l’intera durata dell’emergenza sanitaria, dopo aver preso atto degli incontri sul tema avuti nell’ambito del gruppo di lavoro “Capitolati e prezzari” del tavolo delle Regioni e Province autonome.

Nella delibera – conclude Merra – è specificato che le stazioni appaltanti hanno la facoltà di riconoscere un incremento percentuale del costo di alcune lavorazioni, per eventuali maggiori oneri derivanti dalla gestione del rischio Covid-19, documentati dalle imprese e ritenuti congrui dal responsabile unico del procedimento”.