Turismo, l’Apt rilancia la Basilicata post Covid

Presentati i primi risultati della campagna di promozione territoriale messa in atto dopo il lockdown

Con la Riapertura al pubblico di Basilicata Openspace a Matera, operativo da oggi con orario 10-14 e 16-20, l’Apt Basilicata ha fatto il punto sull’attività e sui primi risultati della campagna di promozione post-lockdown realizzata dall’Agenzia di Promozione territoriale.

Il progetto di promozione territoriale 2020 -ha spiegato l’Apt nel corso di una conferenza stampa-è frutto di un’analisi accurata del contesto generale del turismo in Basilicata, dei dati riferiti ai flussi, dei bisogni e delle proposte rinvenienti dagli operatori e da tutti i portatori di interesse coinvolti, avviata sin dall’insediamento della nuova direzione (dicembre 2019) e coadiuvata da una intensa e capillare azione di audit.

Analizzando i fattori destinati a orientare le scelte dei turisti nella situazione determinata dal Covid-19 – distanziamento fisico, luoghi aperti, mete di prossimità – l’azione progettuale dell’APT si è concentrata su proposte turistiche e di brand capaci di esaltare quei valori identitari del paesaggio della Basilicata, ovvero bellezza diffusa, risorse culturali, naturali, antropiche, borghi e genius loci.

Il dato che emerge con evidenza -ha sottolineato l’Agenzia di promozione territoriale- è che il paesaggio della Basilicata, e l’offerta turistica a questo connessa, risponde perfettamente alle esigenze del turismo post-Covid invitando ad una progettazione integrata in grado di trasformare realmente questa grande crisi in una formidabile opportunità di crescita e sviluppo per l’intero comparto turistico della regione.

La proposta sviluppata da APT per rispondere in maniera efficace alla domanda turistica post-Covid è “Basilicata en plein air”, un progetto che ha lo scopo di identificare e rafforzare l’offerta outdoor sia per gli appassionati dello sport e del turismo attivo che per gli amanti delle esperienze culturali e paesaggistiche all’aperto. A partire dal dato che la Basilicata è la regione con meno contagi d’Italia, l’iniziativa è finalizzataa comunicare una destinazione turistica sana e sicura, con un’offerta diversificata, con l’individuazione di un nuovo prodotto specifico per gli appassionati di attività ludico-sportive e con la tutela del cliente/turista, in grado di scegliere tra strutture di qualità che garantiscono standard di servizi certi.

La campagna ”Basilicata en plen air” , post emergenza covid-19 dell’Azienda di promozione turistica regionale dal 24 giugno al 15 luglio scorso ha totalizzato oltre un milione di impressioni e quasi 12 mila click, offrendo indicatori molto interessanti sui target raggiunti- ha spegato Antonio Nicoletti, direttore dell’Apt.

Un progetto che mira alla destagionalizzazione dei flussi turistici e ad attrarre sia i target del turismo culturale sia quelli richiamati dalle bellezze del paesaggio naturale. Trend che risultano in forte crescita nel panorama turistico internazionale e che nel contesto determinato dall’emergenza Covid-19 non potranno che avere ulteriore incremento dal momento che favoriscono esperienze turistiche equilibrate in termini di distanziamento sociale.