Zone economiche speciali, Cifarelli (Pd): Decreto semplificazione accelera investimenti

Il commento del consiglire regionale lucano

“Colgo favorevolmente le novità nell’ambito delle semplificazioni in materia di Zes previste con l’art.46 del Decreto Semplificazione.”. Questa la dichiarazione del Capogruppo regionale del Partito Democratico Roberto Cifarelli.

“Ricordo che le Zone Economiche Speciali, aree destinatarie di specifiche agevolazioni fiscali (credito d’imposta) e semplificazioni burocratiche, sono state istituite con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 gennaio 2018. n. 12 in 8 Regioni italiane, tra cui anche la Basilicata.

Con il decreto Semplificazioni, pubblicato in Gazzetta e da convertire in legge, il Governo nazionale ha deciso di dare un’opportuna e necessaria accelerazione agli investimenti e alle infrastrutture portuali, semplificandone le procedure, al fine di fronteggiare le ricadute economiche conseguenti all’emergenza epidemiologica da Covid-19.

All’art. 46 (Semplificazioni in materia di Zone Economiche Speciali) del citato decreto, sarà infatti il Commissario straordinario del Governo (prima era il Segretario generale dell’Autorità di Sistema Portuale), avvalendosi del supporto dell’Agenzia per la Coesione territoriale e dell’Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa – Invitalia, a coordinare le iniziative operative a garantire l’attrazione, l’insediamento e la piena operatività delle attività produttive nell’ambito della Zes. Il Commissario contribuirà a individuare, tra le aree identificate all’interno del Piano di Sviluppo Strategico, quindi anche di quello della Zes Jonica in cui ricadono le aree industriali della Basilicata, le aree prioritarie per l’implementazione del Piano, curandone la caratterizzazione necessaria per garantire gli insediamenti produttivi, oltre ad altri compiti amministrativi”.

Auspichiamo che- conclude Cifarelli- tutto questo possa realmente accelerare tutte le procedure in atto.