Quantcast

A settembre gli italiani vogliono il mare del sud, quello lucano tra i preferiti

Secondo i dati Edreams al primo posto Sicilia, a seguire Basilicata e Calabria

Vi è una quota importante di italiani – racconta il dott. Munafò della Confesercenti – che ha pianificato la propria vacanza per il mese di settembre perché è un periodo più tranquillo ed anche più economico. Come testimoniato anche dallo studio Edreams, la scelta sta cadendo sulla destinazione Mare Italia Sud. L’augurio che mi sento di trasformare in invito è che i vari governanti ed amministratori locali evitino il moltiplicarsi di ordinanze e di porre in essere inutili restrizioni che non trovano giustificazione nella realtà oggettiva dei fatti e dei numeri e che potrebbero terminare con il destare allarmi del tutto ingiustificati anche perché una volta giunti nelle località balneari, i turisti, devono poter trascorrere delle vacanze all’insegna della gioia e del divertimento.

Secondo i dati raccolti da Edreams, e diffusi da Assoturismo Confesercenti e da Federturismo Confindustria la media dei soggiorni settembrini già prenotati sarà di circa 7 giorni, ed interessano prevalentemente le località di mare del sud Italia, con Ibiza e Parigi uniche eccezioni all’estero. In particolare, al primo posto tra le scelte dei viaggiatori italiani che partiranno tardivamente per le vacanze, Catania, seguita da Palermo. Al secondo posto si piazza a sorpresa la Covid Free Basilicata con la sua perla del Tirreno, Maratea ed immediatamente dopo la Calabria. Spezza la classifica Milano, e la conclude la bellezza remota di Lampedusa.

Aggiunge Munafò: Edreams rappresenta un gruppo che fattura circa 5 miliardi di euro all’anno e muove oltre 20 milioni di passeggeri e quindi quando raccoglie dati o fa una statistica ha una sua attendibilità.