Bloccato a Trecchina dal Covid, ingegnere italo brasiliano mette a disposizione la sua esperienza per aiutare gli italiani

Alexandre Freire Albanese nipote di emigranti lucani si trovava in Basilicata quando è stato dichiarato il lockdown. Ha creato un portale per dare una mano agli ambulanti

Alexandre Freire Albanese, italiano, ma nato in Brasile, e nipote di emigranti lucani (Trecchina e Lauria) giunti in Brasile tra la fine del 1800 e i primi anni del 1900, si trova in Italia per studi. Doveva rimanere a Trecchina per alcuni mesi ma la Pandemia da Covid lo ha costretto a rimanere per molto più tempo. Prima la chiusura dei confini italiani per la presenza del contagio in Italia ed adesso per la presenza, anche forte, del contagio in Brasile, lo ha costretto a restare per molto più tempo. Alexandre, che ha un innato spirito generoso ha pensato di rendersi utile per la collettività italiana cercando di individuare le attività economiche e le persone che stavano soffrendo a causa dalle restrizioni per il contenimento del contagio da Covid 19.

Ha ritenuto opportuno mettere a disposizione di tutti la sua preparazione da ingegnere informatico e la sua pluridecennale esperienza ed ha realizzato un primo prodotto elettronico per consentire ai bar ed ai ristoranti di avere un menù elettronico che va a sostituire il menù cartaceo. Un menù elettronico che ogni cliente, nel momento in cui entra in un bar o in un ristorante può scaricare sullo smartphone con l’utilizzo del QR-Code.

Venuto a conoscenza del problema che potevano avere gli operatori di mercati e mercatini ha realizzato un nuovo portale digitale, questa volta a sostegno di hobbisti, creativi, artisti di strada, poeti, pittori, scrittori, piccoli artigiani, ambulanti e a tutti coloro che vorranno cimentarsi nell’e-commerce. Ogni operatore presente con un proprio catalogo in www.mercatinitalia.com potrà, grazie sempre al QrCode dare la possibilità ai clienti di consultare catalogo e caratteristiche prima ancora di avvicinarsi al banco.

Il D.P.C.M. regolamenta indicazioni e restrizioni per gli eventi di strada, tipo sagre e fiere, con esplicito richiamo anche ai mercatini degli hobbysti. Oltre al distanziamento sociale delle persone, da mantenere una volta dinanzi ai banchi di vendita, rimane obbligatorio l’uso delle mascherine, dei guanti e del sanificante per le mani dei clienti e degli operatori.

Il problema sorge quando viene richiesta, giustamente, la sanificazione degli oggetti toccati con le mani dai potenziali acquirenti. Gli oggetti non acquistati, ma manipolati e riposti sul banco, vanno sanificati prima di metterli a disposizione del cliente successivo. Se non sarà possibile effettuare una immediata sanificazione, anche per la tipologia dei prodotti che potrebbero subire dei danni dall’alcool presente nel sanificante, va chiesto ai visitatori di non toccare la merce esposta a discapito della vendita stessa, come va chiesto loro di avvicinarsi al banco uno alla volta. E qui il genialità di Alexandre nel creare uno strumento digitale per consentire ai potenziali acquirenti di visionare la merce sul banco con l’utilizzo di un semplice smartphone. Leggendo il qrcode che l’espositore ha posizionato sul proprio banco l’acquirente potrà entrare digitalmente in contatto con la vetrina virtuale, potrà vedere gli oggetti esposti, leggerne le caratteristiche e qualsiasi altra informazione che chi vende ha inserito precedentemente in vetrina. E tutto ciò mentre il cliente aspetta il suo turno per avvicinarsi al banco. In questo modo potrà chiedere le cose visionate sul catalogo e prenderà quanto scelto senza bisogno di toccare altro.

Sono trascorse solamente alcune settimane e le iscrizioni aumentano. Da alcuni giorni anche i produttori di specialità enogastronomiche regionali hanno ritenuto iscriversi per cui lil portale è già stato modificato per ampliare ed aprire le porte a tutti.

Ci sono iscritti da più regioni italiane. Si trova di tutto, dalle prelibatezze alimentari agli artisti di Strada, e fra questi il toscano Realdo Tonti , poeta che canta in ottava rima gli endecasillabi dei contrasti tipici della tradizione toscana. www.mercatinitalia.com sarà un mezzo per conoscere migliaia di persone che creano bellezza, arte, che fanno spettacoli nelle piazze, fra la gente e per la gente.