Chiazze in mare a Maratea, in località Acquafredda incredulità e rabbia dei bagnanti foto

La segnalazione di una turista: peccato, è una località bellissima

Chiazze di schiuma bianca in mare a Maratea, località Acquafredda, sorprendono in negativo i turisti. Ed è proprio una signora in villeggiatura nella località tirrenica lucana ad inviarci le foto che pubblichiamo, per segnalare quello che è accaduto in mattinata e che-come ci racconta la donna- si sta ripetendo ormai da tre giorni.

La signora ci tiene a dirci che la località è davvero bellissima ma si rammarica per lo stato non proprio ottimale delle acque.

Il problema delle chiazze si era verificato già lo scorso anno. In località Fiumicello, a causa di un guasto alla condotta del depuratore, era stato necessario vietare la balneazione. Questo accadeva il 13 agosto e poi il 22 dello stesso mese. Lo stesso presidente della Regione, Vito Bardi, il 23 agosto, preoccupato si era recato sul posto per verificare di persona quanto accaduto assicurando interventi strutturali agli impianti in modo da poter salvaguardare le acque marateote.

Il 28 aprile scorso, l’assessore all’Ambiente della Regione Basilicata, Gianni Rosa, in una nota, al termine di un sopralluogo sulla costa marateota, aveva assicurato: “Proseguono a ritmo sostenuto i lavori per il rifacimento della rete fognaria dell’abitato di Maratea. Completato per il 90 per cento, l’impianto sarà pronto per l’inizio dell’estate“.

In occasione poi di un nuovo avvistamento di chiazze in mare nel giugno scorso lo stesso assessore aveva sottolineato in una nota che non poteva dipendere dall’impianto di depurazione, ma probabilmente da scarichi abusivi in quanto “Abbiamo messo in campo un progetto innovativo, con una nuova condotta sottomarina e l’utilizzo di tecnologie utilizzate per la prima volta in Italia nel settore dell’ingegneria idraulica“.

Il problema si ripete a stagione turistica ormai nel pieno con tutte le difficoltà che il settore sta vivendo a causa dell’emergenza sanitaria? Pare di no, poiché il sindaco di Maratea: “Ho avuto la fortuna di incontrare e conoscere casualmente questa turista nel palazzo comunale dove ho avuto modo di spiegarLe cosa fosse quella schiuma che le aveva destato tanta preoccupazione, in quanto si tratta semplicemente di materiale proveniente dal fondo marino e dalla costa nel momento in cui ci sta un po di mare mosso che va a smuovere le particelle morte. Le posso assicurare che il nostro mare è tra i più puliti.”

Tutto bene quel che finisce bene.