Quantcast

Coalizione Civica per Matera non parteciperà alle elezioni comunali

"Abbiamo deciso di non rimanere schiacciati dalle logiche di una battaglia di potere senza cambiamento e, guardando al futuro, continueremo ad essere ben presenti nel dibattito politico"

Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento Coalizione Civica Matera.

Ogni passaggio elettorale è senza dubbio il momento di massima espressione della nostra democrazia. È il momento in cui le esperienze di governo si trovano davanti al giudizio finale dei cittadini così come le proposte politiche per l’alternanza o il cambiamento trovano il consenso o la bocciatura degli elettori.

Il nostro progetto non è mai stato e non sarà quello di costruire una lista civica con l’unico obiettivo di partecipare alle elezioni amministrative.

Abbiamo sempre avuto un’ambizione più alta e cioè di innescare un processo di riforma della politica nel solco del rinnovamento del personale politico e della discontinuità con i fenomeni degenerativi che soprattutto a livello locale sono diventati intollerabili.

Abbiamo appena cominciato questo lungo e faticoso lavoro riportando le persone ad occuparsi della cosa pubblica in modo disinteressato, sfuggendo alle semplificazioni propagandistiche ed esaminando con pazienza la complessità dei fenomeni sociali.

Abbiamo verificato la voglia di tante e tanti che in questo impegno credono e trovano le giuste motivazioni per dare il loro contributo a costruire una città migliore.

Abbiamo fatto della partecipazione dal basso, della condivisione delle scelte, gli elementi fondanti prima del progetto politico e poi, conseguentemente, di quello programmatico e di rappresentanza.

Stiamo praticando questo metodo con rigore ma laicamente, senza cedere a facili moralismi ma analizzando e giudicando i processi politici e amministrativi per quelli che sono e per gli effetti che producono nella comunità materana.

E rispetto all’ultima esperienza amministrativa, dalla sua genesi fino alla sua conclusione di questi giorni, non possiamo non rilevare come siano diffuse le responsabilità per aver dissipato il patrimonio di coesione sociale accumulato intorno alla designazione di Matera a Capitale Europea della Cultura per il 2019 e per aver elevato il trasformismo e l’opportunismo a sistema dell’agire politico.

Il quadro politico-elettorale attuale è figlio di questa stagione difficile e subisce gli effetti delle contraddizioni e dei personalismi che l’hanno caratterizzata.

Coalizione Civica ha una visione differente della partecipazione politica, intende portare il dibattito sui contenuti a prescindere dall’appuntamento elettorale che ha mostrato, ancora una volta, come questa città sia dominata da soggetti che non sono in grado di articolare una proposta politica che vada oltre l’autoreferenzialità e i tatticismi finalizzati al puro tornaconto personale.

Nelle numerose interlocuzioni avute nei mesi scorsi molte forze politiche e civiche hanno posto i temi della discontinuità e del rinnovamento ma, più o meno consapevolmente, ognuno ha piegato questi principi ai propri interessi elettoralistici.

Abbiamo provato ad aggregare intorno ad un progetto comune le forze politiche del campo progressista, riformista, ecologista ma ci siamo scontrati con le vecchie logiche, i tatticismi esasperati e i veti incrociati frutto di divergenze e antichi rancori personali.

Pur consapevoli delle crescenti difficoltà di dialogo, abbiamo provato ad offrire sia una proposta programmatica sia una candidatura autorevole e riconosciuta, espressione di un mondo associativo, plurale, inclusivo.

Abbiamo cercato di mettere al centro il bene della collettività chiedendo rinnovamento della classe dirigente e discontinuità rispetto ad un “fare” politica riservato a pochi gruppi di potere.

Infine, abbiamo dovuto prendere atto della irreversibile frammentazione e dell’impossibilità di ricomposizione dello schieramento di centrosinistra.

Allo stesso tempo abbiamo ritenuto inopportuno alimentare quella frammentazione con una nostra lista e un nostro candidato sindaco e quindi l’unica decisione coerente è stata la scelta di non partecipare alle elezioni per salvaguardare lo spirito e la natura del progetto politico di Coalizione Civica, non svilendone gli obiettivi, che sarebbero stati fagocitati nella ressa della contesa elettorale.

Abbiamo deciso di non rimanere schiacciati dalle logiche di una battaglia di potere senza cambiamento e, guardando al futuro, continueremo ad essere ben presenti nel dibattito politico.

Il progetto di Coalizione Civica è stato caratterizzato da una grande partecipazione di donne e uomini che, con grande impegno ed energia, hanno discusso in gruppi tematici di contenuti e proposte per migliorare la nostra città, proposte sintetizzate nel programma che consegniamo ai cittadini materani (in primis), alle forze politiche e ai candidati sindaci.

Il Presidente di Coalizione Civica per Matera

Giuseppe Miolla