Quantcast

Covid-19, il Governo ha deciso: discoteche chiuse e mascherine per la movida

Ai gestori dei locali promesso un ristorno economico

Discoteche di nuovo chiuse in tutta Italia. E’ questa la decisione presa dal Governo in seguito all’incontro urgente convocato per il pomeriggio di oggi con le Regioni. A partire da domani dunque, tutte le attività di discoteche, sale da ballo e “locali assimilati” saranno interrotte fino al prossimo 7 settembre. Fino ad oggi solo Basilicata e Calabria avevano già assunto la decisione.

Obbligo, dalle 18 alle 6 di mascherina anche all’aperto, negli spazi di pertinenza dei locali e dei luoghi aperti al pubblico e negli spazi pubblici (vie, piazze) che per caratteristiche favoriscono gli assembramenti.

L’annuncio è stato dato in video conferenza dai ministri di Sanità, Regioni e Sviluppo economico, Roberto Speranza, Francesco Boccia e Stefano Patuanelli. L’ordinanza non ammette deroghe regionali alla normativa nazionale. Pare che la maggior parte delle Regioni non abbiano condiviso la decisione.

Ai gestori dei locali, così come era stato prospettato dal ministro dello Sviluppo economico Patuanelli qualche giorno fa, verrà dato un ristoro economico.

Il governo ha già pronto un provvedimento di ristoro dei guadagni perduti. Sul tavolo per il momento ci sarebbero 100 milioni di euro.