Tempa Rossa. Eventi anomali, Total risponde e l’Arpab verifica: tutto a posto

L’oste ha assaggiato il suo vino e dice che è ottimo. I dati visualizzati sul sistema di proprietà della Total sono chiari: i giornali inventano e i cittadini e gli operai hanno le allucinazioni

L’assessore regionale all’Ambiente sollecita la Total, per le vie brevi, a spiegare la causa delle fiammate di questa notte e stamattina inviando direttamente a un dirigente dell’impianto di Tempa Rossa il nostro articolo pubblicato questa mattina.

La Total risponde, per le vie brevi all’assessore: “Un inconveniente tecnico che ha coinvolto il sistema di compressione gas nella nottata e ha comportato un incremento della fiaccola, non certo di trenta metri. Il personale si è prodigato per ripristinare le condizioni di normalità e non ha allertato tempestivamente. L’incremento di quantità del gas alla fiaccola è stato molto ridotto e tutti i parametri ambientali da sabato a oggi sono assolutamente normali. Faremo di tutto per migliorare nella prontezza della comunicazione anche per eventi imprevisti notturni.”

La Total scrive: “Faremo di tutto per migliorare nella prontezza della comunicazione anche per eventi imprevisti notturni. Perché per gli eventi diurni usano una pronta comunicazione preventiva? In questi mesi è accaduto una sola volta per causa di gravi problematiche sollevate dal nostro giornale.

La Total scrive: “Un inconveniente tecnico che ha coinvolto il sistema di compressione gas nella nottata ha comportato un incremento della fiaccola, non certo di trenta metri. Sarebbe il caso, lo diciamo per le prossime volte, se si voglia mantenere la promessa già delusa di comunicare preventivamente o contestualmente le cause di fenomeni anomali, di spiegare che cosa si intenda per inconveniente tecnico: in parole povere spiegateci cos’è successo. È vero la fiamma non era certo di 30 metri, ha raggiunto apici fino a 35-40 metri.

Mentre la Total, con fastidio e leggerezza, prova a sbrigare ogni faccenda con quattro righe di ambigua spiegazione, l’assessore Rosa prova a capirci qualcosa e chiede dati all’Arpab.

L’Arpab fa sapere nel pomeriggio di oggi quali sono i dati visualizzati sul sistema di proprietà Total, previsto dalla legge, validati dal 17 al 23 agosto – più i dati grezzi di oggi 24 agosto alle ore 15:

SO2: nella giornata odierna non si rilevano andamenti significativi in alcuna stazione. Nelle giornate del 19 e 20 agosto si sono misurati alcuni picchi orari – fuori dall’andamento – nella stazione di Guardia Perticara, rispettivamente di circa 65 ug/mc e 20 ug/mc (Limite orario pari a 350ug/mc).

H2S: nessun andamento significativo da segnalare nella giornata odierna. In data 18 agosto, si sono misurati valori orari prossimi alla soglia odorigena nella stazione di Gorgoglione.

Benzene, NO2, O3 non significativi in alcuna stazione.

Applausi. Cattivi odori nauseanti, fiammate alte, guasto alla linea di condotta del vapore di raffreddamento delle turbine, allarmi interni e recinzione di aree interessate a malfunzionamenti e incidenti, sono naturalmente invenzioni del giornale e allucinazioni di operai e cittadini. I dati visualizzati sul sistema di proprietà della Total sono chiari: tutto a posto. Non avevamo dubbi.