Abbandono di rifiuti, a Potenza le telecamere incastrano 12 ‘sporcaccioni’

Intensificata l'attività di controllo della Polizia locale

A Potenza sono stati intensificati i controlli da parte della Polizia locale per contrastare l’abbandono di rifiuti anche con l’utilizzo delle telecamere installate sul territorio. Nell’ultima settimana, in particolare, sono state accertate 12 violazioni per irregolare conferimento di rifiuti con sanzioni fino a 2mila euro e, in caso di violazione a carico di ditte, con la denuncia all’Autorità Giudiziaria. In tre casi si tratta di persone non residenti nel Comune di Potenza che hanno abbandonato rifiuti nelle vicinanze dei cassonetti dislocati nelle aree periferiche della città.

L’attività ha interessato anche il centro storico, con servizi in borghese nelle prime ore della mattina, dove è stato sanzionato un residente, pizzicato dalle telecamere, che abbandonava un sacchetto di rifiuti in largo Duomo.

Le immagini dell’impianto di videosorveglianza cittadina -fa sapere la Polizia locale in una nota- saranno sempre più utilizzate per contrastare il deprecabile comportamento di chi, nel centro storico, utilizza i cestini di cortesia – che hanno ben altra destinazione – per liberarsi dei sacchetti contenti rifiuti.”

I servizi di appostamento, unitamente alla visione delle immagini dell’impianto di videosorveglianza, nonché le puntuali segnalazioni dei cittadini, permettono alla Polizia locale di controllare e reprimere quei comportamenti incivili che minano il decoro della città. L’attività continuerà nei prossimi giorni con l’impiego del personale appartenete all’unità operativa ‘Decoro urbano e tutela ambientale’ della Polizia locale di Potenza.