Quantcast

Total, Tempa Rossa: scatta l’allarme di sicurezza

Intenso e cattivo odore avvertito a Corleto Perticara prima che l’allarme interno all’impianto cominciasse a suonare. Fiamma alta dalla torcia di sicurezza

Intenso e cattivo odore avvertito a Corleto Perticara prima che l’allarme interno all’impianto di Tempa Rossa cominciasse a suonare. Che cosa sta succedendo, nuova fuga di gas? L’allarme è scattato intorno alle 11:15 di stamane e alcuni cittadini hanno immediatamente chiamato alla nostra redazione per informarci ed esprimere la loro indignazione. Qualcuno ha chiamato addirittura il 1515 dei Vigili del Fuoco.

total

La chiamata è stata smistata ai carabinieri e poi rilanciata ai VVFF i quali hanno chiamato Total per chiedere chiarimenti. I dirigenti dell’impianto hanno chiarito che si tratta di eventi normali durante le prove di esercizio e che il cattivo odore sarà avvertito dai cittadini per tutto il mese di settembre. I dirigenti hanno anche chiesto scusa per aver dimenticato di avvertire preventivamente la popolazione.

Eppure la Total si era impegnata nelle scorse settimane a comunicare preventivamente eventuali incidenti o anomalie dovuti alle prove d’esercizio.

Il 25 agosto scorso ci ha assicurati che, “oltre alle notifiche e comunicazioni anche informali con le autorità competenti in caso di eventi particolari, la Compagnia provvederà a emettere, con cadenza almeno quindicinale, dei comunicati stampa disponibili anche sul sito www.it.total.com, per aggiornare tutta la cittadinanza in merito all’andamento delle prove di esercizio.”

Ebbene, siamo in attesa di un comunicato che ci spieghi che cosa sia accaduto o stia accadendo nell’impianto. Possibile che per sapere che cosa succede a Tempa Rossa bisogna chiamare i Vigili del Fuoco? Vogliamo sapere perché scatta l’allarme e perché si sente quella puzza: non basta dire “stiamo facendo le prove”. E da quando i Vigili del Fuoco fanno le domande che dovrebbero fare i sindaci?

Qualcuno dalle parti dell’assessorato all’Ambiente o dell’Arpab, vada a rendersi conto direttamente. A proposito, stiamo ancora spettando l’esito dei controlli “urgenti” dell’Arpab sul deposito di prodotti chimici a ridosso dell’impianto da noi segnalato con un articolo del 23 agosto scorso.

Aggiornamento delle ore 16: le immagini della fiamma impazzita nel video correlato