Sicurezza, nel Potentino sette comuni firmano Patti con il Prefetto

Finanziamenti per prevenzione della criminalità diffusa e predatoria, della tutela della legalità e del decoro urbano, nonché della inclusione e protezione sociale

Il 27 ottobre alle ore 11.00, presso la Sala Consiliare della Provincia, i sindaci dei comuni di Albano di Lucania, Pietragalla, Rotonda, Ruvo del Monte, San Chirico Nuovo, San Costantino Albanese e Terranova di Pollino sottoscriveranno con il Prefetto di Potenza, Annunziato Vardè, i “Patti per la sicurezza”, alla presenza dei vertici provinciali delle Forze dell’Ordine.

I “Patti” che verranno stipulati tra il Prefetto ed i sindaci, come previsto dalla vigente normativa recante “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza della città”, sono il mezzo per attuare sul territorio i progetti di sicurezza urbana nelle materie della prevenzione della criminalità diffusa e predatoria, della tutela della legalità e del decoro urbano, nonché della inclusione e protezione sociale.

I “Patti” costituiscono lo strumento fondamentale per l’accesso al finanziamento del Ministero dell’Interno di sistemi di videosorveglianza, per l’importo complessivo, su scala nazionale, di 17 milioni di euro per l’anno 2020.

I progetti redatti dai Comuni sottoscrittori ed approvati in sede di Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, saranno trasmessi al Ministero dell’Interno che, secondo criteri prestabiliti, stilerà apposita graduatoria finalizzata all’erogazione del finanziamento per la realizzazione dei sistemi di videosorveglianza.