Quantcast

Tamponi scomparsi: un altro giorno di straziante attesa a Brienza

La Giunta comunale: "massima vicinanza e il nostro sostegno a quanti stanno vivendo momenti di angoscia e paura"

Di seguito la nota stampa integrale diffusa stamattina

Il crescente numero di casi di positività al Covid-19 riscontrati nel comune di Brienza – alla data odierna, 14 ottobre 2020, risultano 34 persone contagiate – e la possibilità concreta che i casi di contagio da virus SARS-COV-2 siano ben più numerosi di quelli fin qui accertati stanno generando nell’intera comunità un senso di paura, confusione e smarrimento.

A ciò si aggiunge la mancata comunicazione dei risultati dei tamponi effettuati venerdì 9 ottobre a persone entrate in contatto con positivi al COVID-19.  Nonostante il continuo coordinamento con le autorità sanitarie, a distanza di cinque giorni non si hanno ancora tutti i risultati dei test effettuati!

Questa situazione, oltre a causare uno stato di angoscia e apprensione tra le persone in attesa, può aumentare il rischio di trasmissione del virus tra la popolazione.  Al fine di identificare eventuali altri focolai e di evitare l’estendersi del contagio tra la popolazione, abbiamo provveduto a sollecitare le autorità competenti e a chiedere loro non solo chiarimenti in merito al ritardo ma soprattutto una maggiore solerzia nel processare i tamponi eseguiti e nell’attivare immediatamente tutti i protocolli per la ricostruzione delle catene di contatto delle persone positive al COVID-19.

Abbiamo inoltre provveduto a chiedere uno screening di massa COVID-19 nel comune di Brienza.

Con l’augurio che tale situazione abbia presto un epilogo positivo, esprimiamo la massima vicinanza e il nostro sostegno a quanti stanno vivendo momenti di angoscia e paura e siamo certi che l’intera comunità si unisce al nostro augurio.

La giunta comunale di Brienza

Più informazioni su