Quantcast

Trasporto studenti Basilicata, il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza chiede incontro urgente alla Regione

Giuliano: Le immagini quotidiane che provengono da varie parti del territorio descrivono una situazione al limite

“Con una nota inviata all’Assessore regionale ai Trasporti, Donatella Merra, ho richiesto la convocazione di un incontro urgente, anche con una delegazione delle rappresentanze studentesche, per un approfondimento delle criticità del trasporto studentesco”.

E’ quanto fa sapere il Garante dell’infanzia e dell’adolescenza, Vincenzo Giuliano.

“La questione del trasporto scolastico necessita provvedimenti urgenti. Le immagini quotidiane che provengono da varie parti del territorio descrivono una situazione al limite: la capienza massima degli autobus concessa fino all’80% è ampiamente superata con studenti costretti a viaggiare in piedi ovvero ammassati gli uni sugli altri, in situazione di assembramento, con insufficienza del numero dei mezzi destinati al trasporto scolastico dedicato”.

“La situazione – prosegue il Garante – richiede uno sforzo da parte di tutti i livelli istituzionali, Comuni, Province e Regione, affinchè vengano assicurate corse aggiuntive, soprattutto per le tratte maggiormente critiche, nel rispetto degli standard di sicurezza imposti dalla normativa emergenziale”

“Il messaggio che emerge dalla situazione del trasporto studentesco – continua Giuliano – è diseducante: si chiede ai ragazzi di rispettare le regole ma le istituzioni non sono sempre in grado di farlo. Anche i genitori devono essere maggiormente vigili: si assiste spesso, fuori dalle scuole, a scene di abbracci tra i ragazzi sotto gli occhi di mamme e papà”.

“Dobbiamo fare ogni sforzo perché la scuola resti aperta in sicurezza. La didattica a distanza – conclude il Garante – può essere una modalità compensativa ma non esaustiva del sistema formativo”.