Quantcast

Vietri di Potenza, Il gup del Tribunale di Potenza dispone il “non luogo a procedere” nei confronti del sindaco e di due collaboratori

La vicenda giudiziaria trae origine da una denuncia presentata dal gruppo di minoranza consiliare denominato “Leali per Vietri"

Il giudice per le udienze preliminari di Potenza ha disposto, in data 23.10.2020, il “non luogo a procedere” nei confronti del sindaco di Vietri di Potenza,  Christian Giordano, e di due collaboratori che hanno svolto, e continuano a svolgere, l’attività gratuitamente, precisa il sindaco.

La vicenda giudiziaria trae origine da una denuncia presentata dal gruppo di minoranza consiliare denominato “Leali per Vietri”, nei confronti del Sindaco e dei collaboratori Antonietta Montesano e Angelo Caputo, che svolgevano e svolgono tutt’ora, attività di indirizzo politico, per conto del Comune, in maniera del tutto gratuita, in ossequio ad un articolo dello Statuto Comunale vigente da qualche decennio.

Durante le indagini, e con la decisione del Gup, è stato accertato che il Sindaco e i collaboratori, difesi dall’avv. Alessandro Singetta, non hanno commesso alcun reato, né tantomeno hanno creato alcun danno. La stessa richiesta di non luogo a procedere era stata avanzata anche dal Pubblico Ministero. Rispetto all’attività dei collaboratori del Sindaco, il gruppo di minoranza, ad ottobre 2017, aveva anche posto alcuni quesiti alla Prefettura di Potenza. La sentenza del Gup di Potenza sul “non luogo a procedere” – dichiara il sindaco – sottolinea ancora una volta come l’operato dell’amministrazione comunale sia corretto e trasparente.