Quantcast

Basilicata. Le procedure lumaca per l’emergenza Covid

Campa cavallo che l’erba cresce. Agli annunci non ci sono riscontri. La cera si consuma e la processione non cammina, intanto il virus circola indisturbato

A parte l’informazione quotidiana confusa e incerta sui numeri dei contagi da covid 19 in Basilicata, nulla è dato sapere sulle altre misure da adottare per fronteggiare questa seconda ondata che ha colpito la regione. Misure che, pur annunciate da Bardi nelle settimane scorse, ancora non hanno visto la luce. E allora proviamo a fare noi il punto della situazione, o meglio proviamo a fare qualche domanda.

Bardi annuncia “duemila tamponi al giorno a breve e tremila entro un mesetto”. Lo dice il 20 ottobre, ma ad oggi siamo ancora troppo bassi con una media nell’ultima settimana di circa 1300 test eseguiti.

Sempre il 20 ottobre dichiara che gli ospedali da campo donati dal Qatar saranno completati nell’arco di un mese con tutte le attrezzature necessarie e diventeranno sia strutture Covid per ospitare pazienti sia per effettuare tamponi tramite metodologia cosiddetta “drive in”. Ebbene le foto qui sotto scattate due giorni fa lasciano presagire tutt’altro. E la conferma del presagio è data anche dal fatto che le procedure per l’approvvigionamento delle attrezzature sono ancora in alto mare.

Ancora il 20 ottobre. “Sono attesi a Matera 52 nuovi infermieri, 5 tecnici e alcuni biologi”. Sono arrivati? “Siamo in attesa di ricevere un’attrezzatura che ci consentirà di effettuare tamponi in numero molto più elevato.” L’attesa è finita o no?

“Ho disposto che due volte la settimana ci sarà una riunione che presiederò e alla quale parteciperanno anche i direttori sanitari e i rappresentanti delle strutture sanitarie di supporto. Inoltre, stiamo per istituire un team rapido di supporto presso l’Asm e l’Asp”. Queste due riunioni settimanali ci sono state? E il team rapido è stato istituito?

Le strutture covid per i pazienti che non hanno bisogno di ricovero, sono pronte? Della convenzione “stipulata” con i laboratori privati per l’esecuzione dei tamponi dietro ricetta medica si hanno notizie? La sensazione è che la cera si consuma e la processione non cammina. Intanto, il virus circola indisturbato.

Le foto della tendostruttura che aspira a diventare ospedale da campo

tendostruttura
tendostruttura
tendostruttura
tendostruttura
tendostruttura
tendostruttura