Quantcast

Coronavirus, a Genzano non si fermano le proteste per la zona rossa: oltre 300 operai bloccati

Lavorano alla Fca e in altre aziende tra Melfi e Potenza, ma non possono allontanarsi dal paese

Sarebbero almeno 300 gli operai che lavorano alla Fca e in altre aziende tra Melfi e Potenza, ad essere bloccati per causa dell’ultima ordinanza del presidente Vito Bardi. Intanto, la sindaca Viviana Cervellino, continua a postare commenti di disapprovazione verso la decisione della Regione Basilicata che non è stata concordata né con i Comuni né con il Governo. Così scrive, tra le altre cose, in un suo post di ieri:

“Avevano previsto che tenere a casa i lavoratori, senza una previa concertazione sulle loro tutele e sui loro ristori, avrebbe significato ferie obbligatorie per i lavoratori dipendenti e collasso degli autonomi. I precari li abbiamo proprio condannati al precariato esistenziale.

Avevamo previsto che tenere a casa autisti, insegnanti, ecc. avrebbe comportato l’interruzione di pubblici servizi in tutto l’Alto Bradano.

Avevamo previsto che non concordare la zona rossa col Governo centrale avrebbe significato, ad esempio, nessuna proroga per il pagamento di tributi e contributi per i lavoratori dipendenti e autonomi”.

Genzano
Genzano
Genzano
Genzano