Gallicchio (Potenza). Criminali fanno esplodere il bancomat dell’Ufficio Postale, il sindaco: distrutto un presidio di civiltà

L'episodio nella notte scorsa. Alcuni malviventi, a quanto pare armati, hanno fatto saltare in aria il Postamat e si sono dati alla fuga. Non è noto l'ammontare del furto

La notte scorsa alcuni malviventi hanno fatto esplodere il bancomat dell’ufficio postale a Gallicchio, in provincia di Potenza. Il sindaco, Gaetano Pandolfi, ha diffuso una nota alla stampa per esprimere lo sconforto e l’indignazione sua e dei suoi concittadini, Di seguito il testo integrale del comunicato.

“Il grave episodio di criminalità, che si è verificato questa notte nel nostro Comune, con l’esplosione del bancomat dell’Ufficio  postale in via San Rocco, mette a dura prova il livello di sicurezza percepito nel paese dai miei concittadini; sicurezza già minata da tempo da un nemico invisibile che costringe ognuno di noi ad isolarsi ed a diffidare di tutto e tutti.  Si resta paralizzati e spaventati da interventi a mano armata con esplosivo che sventrano il nostro piccolo ufficio postale che è presidio di civiltà e segno di garanzia di servizi. No, non ci si può arrendere a questa barbarie sociale che approfitta di momenti in cui i cittadini restano in casa per assicurare la sicurezza della salute di tutti, e questi barbari in maniera spavalda invadono il paese e lo sventrano, scuotendo fisicamente e moralmente un’intera comunità.  Abbiamo un obbligo, noi istituzioni e comunità, che è quello di presidiare maggiormente il territorio al fine di evitare episodi che minano alla base il grande valore che ancora resta nei nostri piccoli comuni, cioè il sentirsi sicuri e protetti, nonostante i tanti problemi che ci attanagliano sia di tipo sociale che di carenza di servizi. L’accaduto è grave e già da subito attiverò le forze dell’ordine e chiederò al prefetto un incontro urgente per il rafforzamento della vigilanza sul territorio con strumenti di videosorveglianza attiva, con l’utilizzo anche di vigilanza privata ed altro ancora. Invito i cittadini a tenere sempre i nervi saldi ed a mantenere la calma; il Sindaco e l’Amministrazione tutta sono vicini a loro in questo momento di disorientamento e sconforto che coinvolge tutti.

Esprimo come Sindaco ad Ente Poste la nostra solidarietà e vicinanza in questo momento di grave aggressione criminale a un loro Ufficio, che per noi non è solo un Ufficio ma un tangibile presidio di civiltà;

l’Amministrazione Comunale ci sarà sempre per qualsiasi iniziativa che migliori e renda più sicura la vita dei nostri cittadini.

Invito le forze dell’ordine e la giustizia a far si che i criminali vengano trovati ed assicurati alla patrie galere, perché questa notte non sono stati solo banalmente rubati dei soldi ma si è creata una ferita profonda nell’anima e nel tessuto sociale di una piccola comunità.

Non abbasserò e non abbasseremo mai la guardia.”

IL SINDACO Gaetano PANDOLFI