Operai Fca, ancora disagi nei trasporti: “basta con la disorganizzazione”

I lavoratori del secondo turno, oggi ad Avigliano, si sono trovati senz'autobus

Ancora disagi per i lavoratori della Fca di Melfi che per raggiungere la fabbrica utilizzano gli autobus del trasporto pubblico lucano. Gli operai del secondo turno di oggi, domenica 15 novembre, hanno scoperto che la corsa rapida Avigliano-Fca  non sarebbe partita perché utilizzata a sostituzione della corsa Ruoti-Fca a causa di un disguido organizzativo.

Arrivata la corsa di Ruoti- hanno spiegato i lavoratori- hanno fatto salire solo alcune persone mentre tutto gli altri operai sono rimasti a terra.

L’azienda ha poi recuperato un altro mezzo e un autista per tamponare e alle 13.10 (con circa 40 minuti di ritardo rispetto all’orario previsto) siamo partiti sfidando il tempo. Non è la prima volta che accade- concludono le tute blu, non è normale, né più accettabile quest’arte dell’improvvisazione”.

Il disservizio denunciato dai lavoratori di Avigliano è solo l’ultimo episodio a conferma che il trasporto pubblico utilizzato per raggiungere l’area industriale di San Nicola di Melfi non gode della giusta attenzione sia da parte delle aziende che lo esercitano, sia da parte delle istituzioni competenti.