Quantcast

Zone rosse lucane, Fismic: il Governo regionale trovi una soluzione per chi non può recarsi al lavoro

Il problema è la mancanza di indicazioni sulla copertura delle giornate dal punto di vista retributivo

La Fismic Confsal Potenza interviene sull’ordinanza del 2 novembre scorso, del presidente della Regione Basilicata che vieta ai residenti delle zone rosse Genzano e Irsina di uscire dal proprio territorio.

Riscontriamo il malessere di diversi lavoratori-spiega Gerardo De Grazia- che essendo residenti in zone rosse non possono recarsi sul posto di lavoro, così come previsto dall’ordinanza regionale del 2 novembre scorso all’ art. 1 punto A firmata dal presidente Bardi.

Il problema è la mancanza di indicazioni sulla copertura delle giornate dal punto di vista retributivo.

Attendiamo informazioni in merito, ci auguriamo che il governo regionale si interfacci con il governo centrale per trovare una soluzione.

I lavoratori –conclude il sindacalista- hanno già subito le ripercussioni della pandemia da un punto di vista economico, ricorrendo a congedi e cassa integrazione. Che debba gravare ancora sulle loro buste paga è inaccettabile”