Quantcast

Covid Basilicata: pochi tamponi, ma calano comunque i nuovi casi: 48 positivi, 6 morti

Dati aggiornati di oggi sulla base dei tamponi analizzati ieri. Perché non si riesce a fare i tamponi?

Anticipiamo i dati estratti con il riepilogo sintetico di stamane 10 dicembre, sui tamponi analizzati ieri. Sarebbero 48 i positivi, di cui due non residenti, riscontrati su 612 tamponi al netto di retesting.

Le positività riscontrate riguardano: 1 persona residente e in isolamento in Puglia, 1 persona residente e in isolamento in Calabria, 1 di Forenza, 1 di Grassano, 3 di Lavello, 6 di Matera, 3 di Melfi, 2 di Miglionico, 1 di Moliterno. 2 di Montalbano Jonico, 2 di Nova Siri, 3 di Palazzo San Gervasio, 17 di Potenza, 1 di Satriano di Lucania, 1 di Senise, 3 di Venosa.

La curva dei contagi scende di un punto percentuale rispetto ai dati ufficiali di ieri. La tendenza anche oggi sembra confermare un calo, seppure lento, dei positivi.

53 i guariti, ma ci sono 6 deceduti.

Sono 137 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 37 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 7 in Terapia intensiva, 31 in Pneumologia e 11 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 32 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 8 in Terapia intensiva e 11 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Perché pochi tamponi? Semplice: il numero totale dei tamponi molecolari processati in data 9 dicembre, ma anche nei giorni scorsi, è stato condizionato dall’esecuzione dei test rapidi di screening effettuati in pari data dagli operatori delle Aziende Sanitarie territorialmente competenti. Che significa? In pratica gli operatori quelli sono, per cui se fai gli screening non fai i tamponi. Non ci sembra una situazione felice. Se devi fare gli screening devi organizzarti anche per fare i tamponi.