Covid Basilicata: su 914 tamponi 124 infezioni: sale al 13,7% l’indice di positività. Altri 6 morti

Va peggio. Aggiornamento di oggi 11 dicembre sui dati di ieri

Elaborazione di oggi sui teste eseguiti ieri 10 dicembre. 124 positivi di cui 4 residenti e domiciliati fuori regione. 914 tamponi. Sono i dati principali riportati nel riepilogo sintetico estratto questa mattina alle ore 10.

Le positività riscontrate riguardano: 1 persona residente in Calabria e in isolamento a Potenza, 1 persona residente in Emilia-Romagna e in isolamento ad Atella, 1 persona della Moldavia in isolamento a Potenza, 16 persone residenti e in isolamento in Puglia, 1 persona residente e in isolamento in Emilia Romagna, 1 residente ad Acerenza, 2 ad Atella, 2 ad Avigliano, 1 a Brienza, 1 a Calvello, 5 a Ferrandina, 1 a Forenza, 2 a Gallicchio, 5 a Lagonegro, 4 a Latronico, 6 a Lauria, 3 a Lavello, 6 a Maschito, 5 a Matera, 11 a Melfi, 1 a Miglionico, 1 a Moliterno, 1 a Montemilone, 10 a Muro Lucano, 3 a Oppido Lucano, 1 a Palazzo San Gervasio, 3 a Pomarico, 9 a Potenza, 3 a Rionero in Vulture, 1 a Salandra, 1 a San Fele, 6 a Tito, 1 a Tramutola e 8 a Venosa

Sono 131 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 37 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 7 in Terapia intensiva, 32 in Pneumologia e 9 in Medicina d’urgenza dell’ospedale San Carlo; a Matera 27 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 8 in Terapia intensiva e 11 in Pneumologia dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

138 le persone guarite.

Deceduti 6 persone  residenti 1 a Bernalda, 1 a Latronico, 1 a Melfi, 1 a Montescaglioso, 1 a Potenza e 1 a Rionero in Vulture.

Il dato più importante della giornata è che la curva dei contagi riprende a salire: 13,7% l’indice di positività rispetto al 7,8% di ieri e al 5,5% dell’altro ieri.

Dunque non pare confermarsi la tendenza a una calo importante delle positività. Tuttavia bisognerà attendere ancora qualche giorno per capire meglio il trend, magari fotografato su un numero di tamponi più alto.

Il nostro indice di positività è calcolato comprendendo anche i non residenti, ma domiciliati in Basilicata, poiché esprimono un dato epidemiologico a livello locale. Ma è comunque impreciso, perché non è possibile distinguere il numero di tamponi eseguiti su persone non residenti. La Regione dovrebbe comunicare i dati disaggregati dei tamponi effettuati sui residenti e i non residenti, oltre che sugli asintomatici e sintomatici e per fasce di età, in tal modo potremmo avere una quadro molto più chiaro della situazione epidemiologica regionale.

L’indice di positività calcolato dalla task force è ancora più impreciso per causa del fatto che vengono conteggiati tutti i tamponi ma in rapporto ai soli casi positivi dei residenti. Questo metodo fa scendere in modo inesatto l’indice di positività.