Covid, siamo il Paese dei balocchi e di Arlecchino

Da un lato chiediamo prudenza e rispetto delle regole, dall’altro tutti in corsa per l’extra cashback di Natale

Da oggi Basilicata, Calabria, Lombardia e Piemonte sono zone gialle e l’Abruzzo torna arancione mentre governo ed esperti continuano a raccomandare ovunque prudenza. Per questo l’esecutivo conferma la linea del rigore, anche se pensa a minime deroghe.  Annunciato per gennaio l’inizio delle vaccinazioni anti-Covid.

In Germania il Bund e i Lander hanno deciso un lockdown più duro a partire dal 16 dicembre. Lo ha spiegato Angela Merkel, confermando che il commercio al dettaglio sarà fermo fino al 10 gennaio. “Le misure stabilite il 2 novembre non hanno agito a sufficienza”, si assiste di nuovo ad un aumento dei casi di Covid-19 “e una crescita esponenziale” del contagio. “Serve un’azione urgente”, ha sottolineato la Cancelliera.

La Corea del Sud è alle prese con una terza ondata epidemica.

In Italia, mentre si intensificano shopping e spostamenti con l’avvicinarsi del Natale, l’ultimo bilancio del coronavirus registra 19.903 contagi e 649 morti. Il governo e gli esperti continuano a raccomandare ovunque prudenza.  Da un lato si chiede massima cautela e rispetto delle regole ai cittadini – spostamenti solo se necessari – e dall’altra lo stesso governo spinge al consumo e quindi agli spostamenti e alla corsa verso i negozi, grazie all’incredibile e ingannevole trovata del cashback: spendi e vinci. Traffico e assembramenti nei centri storici e nelle strade commerciali. Di che cosa vi meravigliate?

Anzi, da martedì 8 dicembre, tutti in corsa per l’extra cashback di Natale, vuoi mettere? Siamo il Paese dei balocchi, di Pulcinella e di Arlecchino.