Covid, variante inglese: un caso sospetto a Bari

Si tratta di una 25enne che è arrivata all’aeroporto Karol Wojtyla giovedì 17 dicembre con un volo Ryanair proveniente da Londra. Il tampone verrà esaminato nelle prossime ore dall'Istituto Zooprofilattico di Foggia per confermare o meno il sospetto

La variante inglese del coronavirus circola già da un mese. Tre sequenze di campioni raccolti in Danimarca e uno in Australia, prelevati a novembre, sono infatti risultate essere collegate al focolaio inglese causato da questa mutazione.

Il che indica che si è già “verificata una sua diffusione internazionale, anche se non se ne conosce l’estensione”. Lo spiega il Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc), in un rapporto pubblicato sul suo sito.

Un altro caso sospetto della nuova variante inglese del Covid si trova a Bari: riguarda una ragazza 25enne rientrata giovedì scorso a Bari da Londra con la febbre. La giovane, sottoposta a tampone nel capoluogo pugliese, è risultata positiva al Coronavirus.

Sospetto caso di coronavirus nella variante inglese a Bari. Si tratta di una 25enne che è arrivata all’aeroporto Karol Wojtyla giovedì 17 dicembre con un volo Ryanair proveniente da Londra.

La giovane, scrive laRepubblica, aveva la febbre. L’allarme è scattato quando il segnalatore del termo-scanner ha iniziato a suonare. La 25enne della provincia di Bari, dopo qualche esitazione, ha ammesso di avere avuto dei sintomi influenzali già a Londra e di essere partita prima di ricevere il risultato del tampone.

Il tampone verrà esaminato nelle prossime ore dall’Istituto Zooprofilattico di Foggia per verificare se si tratta della variante inglese del virus. Gli altri passeggeri del volo saranno convocati nelle prossime ore per essere sottoposti al tampone.