Quantcast

FCA Melfi, si torna ai 15 turni

Fiom-Cgil: Importante risultato, adesso superare i vincoli tecnici che impongono il ricorso ai 17 turni

Il 7 dicembre si è tenuta una riunione tra la FCA e la RSA Fiom da cui è emerso che, come sosteniamo da tempo non c’è e aggiungiamo, forse non c’è mai stata, la necessità di utilizzare la turnazione attuale a 20 turni per soddisfare le richieste di mercato.

La FCA di Melfi ha comunicato il passaggio a 15 turni lavorativi, dal lunedì al venerdì, per tutto lo stabilimento ad eccezione del reparto stampaggio e delle grandi presse dell’unità plastica che andranno a 17 turni (fino al secondo turno del sabato), il tutto avverrà in maniera graduale a partire dal 4 gennaio, data in cui la linea Renegade – 500x passerà ufficialmente a 15 turni; a seguire in data 15 febbraio la linea Compass – Ibride passerà anch’essa a 15 turni. Il periodo dal 4 gennaio al 15 febbraio verrà utilizzato per l’addestramento dei lavoratori che passeranno dalla linea Renegade – 500x alla linea Compass – Ibride. Per consentire la riorganizzazione delle squadre sui turni, nel suddetto periodo, verrà utilizzata la cassa integrazione ordinaria a rotazione tra i lavoratori.

Quindi, la piena occupazione nello stabilimento di Melfi sarà assicurata da una turnazione a 15 turni così come la FIOM afferma da tempo. Lo schema a 20 turni permesso dal CCSL, di fatto non è stato mai utilizzato ed è stato pagato in questi anni dai lavoratori con i loro istituti contrattuali. Riteniamo che anche i vincoli tecnici che impongono il ricorso ai 17 turni possano essere superati per portare tutti i lavoratori di Melfi alla stessa condizione e auspichiamo che, nei prossimi incontri, il confronto possa andare in questa direzione.