Quantcast

Vaccino anti covid, alla Basilicata 19.455 dosi nella prima fase

I dati contenuti in un documento concordato oggi, 16 dicembre, in una riunione Stato-Regioni

Nella prima tranche di vaccini anti covid destinata all’Italia, 1,83 milioni di dosi, saranno 19.455 quelle destinate alla Basilicata nella fase del primo invio. Sarà invece la Lombardia a ricevere il maggior numero di dosi in questa prima tranche, con oltre 300mila vaccini.

I punti di somministrazione individuati in Basilicata sono 5. Il personale da impiegare per la somministrazione è così distribuito: 212 tra medici e infermieri, 58 tra oss e amministrativi.

Sono questi i dati contenuti in un documento concordato oggi, 16 dicembre, in una riunione Stato-Regioni.

Dopo il via libera dell’Ema, l’Agenzia del farmaco europea, previsto per il 21 dicembre, le prime dosi di vaccino saranno somministrate nel Giorno europeo del vaccino prima della fine dell’anno.

Le categorie che lo riceveranno per prime, così come sono state individuate da Governo e Parlamento sono operatori sanitari e socio sanitari, personale che opera nei presidi ospedalieri pubblici e privati ospiti e personale delle residenze per anziani.

La campagna di vaccinazione in Italia partirà con le prime 1.833.975 dosi di vaccino anti Covid che verranno distribuite da Pfizer. La seconda fornitura garantita da Pfizer sarà di 2.507.700 dosi, che consentiranno nelle settimane successive di somministrare la seconda dose alle categorie prioritarie, nonché di avviare la vaccinazione della popolazione più fragile.

Distribuzione dosi per Regioni

Lombardia 304.955. Abruzzo 25.480; Basilicata 19.455; Calabria 53.131; Campania 135.890; Emilia Romagna 183.138; Friuli VG 50.094; Lazio 179.818; Liguria 60.142; Marche 37.872; Molise 9.294; PA Bolzano 27.521; PA Trento 18.659; Piemonte 170.995; Puglia 94.526; Sardegna 33.801; Sicilia 129.047; Toscana 116.240; Umbria 16.308; Valle d’Aosta 3.334; Veneto 164.278.

La vaccinazione sarà solo su base volontaria.