Coronavirus Basilicata, 222 nuovi positivi su 1646 tamponi: in rialzo netto l’incidenza al 13,4%

Aggiornamento di oggi 6 gennaio sui dati analizzati ieri. Va peggio. Balzo nei contagi a Potenza, più 35

In base al riepilogo sintetico delle ore 10 di questa mattina, 6 gennaio, 1646 tamponi analizzati (718 più di ieri) sono stato accertati 222 nuovi positivi (162 più di ieri). Dei 222 positivi, 8 sono stati ospedalizzati, 48 sono sintomatici e 174 asintomatici.

Positivi residenti in Basilicata 209: 4 Atella , 4 Avigliano, 1 Balvano, 4 Banzi, 22 Baragiano (n. 1 domiciliato a Ruoti), 1 Bella (domiciliato a Baragiano), 1 Campomaggiore, 6 Castelgrande, 1 Chiaromonte, 1 Ferrandina, 1 Filiano, 2 Genzano di Lucania, 1 Ginestra, 4 Grassano, 4 Lauria (n. 1 domiciliato in Piemonte), 4 Lavello, 10 Melfi, 1 Moliterno, 1 Muro Lucano, 10 Matera, 2 Miglionico, 2 Montalbano Jonico, 2 Oppido Lucano, 3 Pescopagano (domiciliati ad Acerenza) , 1 Pietragalla, 1 Pietrapertosa, 8 Pignola, 3 Pisticci, 9 Policoro, 5 Pomarico, 35 Potenza (n. 1 domiciliato a Filiano, n. 1 domiciliato a Tito) , 1 Rapolla, 5 Rionero in Vulture, 2 Salandra, 2 Sant’Angelo Le Fratte (n. 1 domiciliato a Brienza) , 1 Sarconi, 1 Satriano di Lucania, 1 Scanzano Jonico, 7 Spinoso (n. 1 domiciliato a Marsico Nuovo), 14 Tito, 2 Tolve, 3 Vaglio Basilicata, 11 Venosa, 4 Vietri di Potenza (n. 1 domiciliato a Tito), 1 Viggiano

Positivi non residenti ma domiciliati in Basilicata: 1 Marocco (domiciliato a Laurìa)

Non residenti ed in isolamento nelle rispettive Regioni: 1 Lombardia, 11 Puglia

I ricoverati negli ospedali lucani sono 96 di cui 4 in terapia intensiva.

È al 13,4% la percentuale di positivi sui test processati, ieri era al 6,5% La curva del tasso di positività sui test processati registra dunque un rialzo al raddoppio.

Nella sola città di Potenza sono 35 i nuovi positivi.

Non ci sarebbero deceduti, ma il dato è ancora da confermare perciò aspettiamo il riepilogo completo tra qualche ora. Sarebbero, invece, 35 i guariti.

La sensazione è che ci sia un calo di attenzione sull’attività di tracciamento. Fonti sanitarie ci segnalano la criticità di pochi tracciatori con scarsa formazione e senza coordinamento. Bisognerebbe dire quanti contatti di questi 222 positivi verranno individuati e isolati con la precisazione delle categorie epidemiologiche. Si tratterebbe in questo caso di circa mille persone e relativi tamponi. Il tracciamento si dimostra con la matematica e non con le chiacchiere degli annunci e con le “false” rassicurazioni.