Coronavirus Basilicata, 87 nuovi positivi su 728 tamponi: incidenza al 12%

Aggiornamento di oggi, 3 gennaio, su dati analizzati ieri. Va meglio di ieri, ma la situazione rimane critica

In base al riepilogo sintetico delle ore 10 di questa mattina, 3 gennaio 2021, su 728 tamponi tamponi analizzati (535 più di ieri) sono stati accertati 87 nuovi positivi (48 più di ieri). È al 12% l’incidenza di positività, ieri era al 19%, l’altro ieri 16,5%. La curva del tasso di positività sui test processati registra dunque un calo rispetto ai due giorni precedenti, ma rimane sopra la soglia del 10%.

Residenti positivi, 76: 1 Avigliano; 1 Balvano; 1 Corleto Perticara; 1 Genzano di Lucania; 1 Lagonegro; 1 Laurìa; 6 Lavello; 6 Matera; 12 Melfi; 3 Moliterno; 1 Montemilone (domiciliato a Stigliano); 1 Muro Lucano; 1 Pescopagano; 2 Picerno; 1 Pignola; 5 Potenza; 4 Rionero in Vulture; 8 Vaglio Basilicata; 12 Venosa; 8 Vietri di Potenza.

Non residenti: 1 Calabria (domiciliato a Marsicovetere); 2 Emilia Romagna (n. 1 domiciliato a Potenza, n. 1 domiciliato a Venosa); 1 Lombardia (domiciliato a Corleto Perticara); 1 Puglia (domiciliato a Lavello); 2 Emilia Romagna; 4 Puglia.

Un decesso, 31 i guariti, 100 i ricoverati di cui 3 in terapia intensiva.

La situazione non consente un calo dell’attenzione, ieri l’Rt in Basilicata era all’1.9. L’Istituto Superiore di Sanità colloca la nostra regione tra quelle a rischio misure restrittive dopo il 6 gennaio. A rischiare la zona rossa – scrive l’ISS – per ora sono soprattutto Veneto, Liguria e Calabria, ma anche Puglia, Basilicata e Lombardia.