Quantcast

Covid, la Basilicata rischia il ritorno in zona arancione o rossa

I timori dell’Istituto Superiore di Sanità

Una lenta decrescita della curva del contagio, ma con l’Rt in aumento e il tasso di positività al 14,1%, ancora in crescita. Con questi dati una parte del Paese, allo scadere del decreto di Natale, il 6 gennaio, potrebbe finire nuovamente in zona rossa o arancione: a rischiare per ora sono soprattutto Veneto, Liguria e Calabria, che secondo l’ultimo report Iss hanno superato il valore 1 di Rt e che potrebbero essere collocate nella lista dei territori sottoposti a maggiori restrizioni.

Molto vicine a quella soglia ci sono anche Puglia, Basilicata e Lombardia.

Secondo i dati dell’Istituto superiore di sanità, settimana dal 21 al 27 dicembre, i casi totali in Basilicata sono 10287 con un’incidenza cumulativa di 1847.08 per 100mila abitanti. L’indice Rt nella stessa settimana sarebbe stato dell’1.17

L’ISS continua a richiamare l’importanza dell’uso appropriato degli strumenti diagnostici e di screening, nel contesto di una valutazione del rischio epidemiologico, e della corretta esecuzione delle procedure di isolamento e quarantena quando indicate.