Quantcast

Petrolio, Tempa Rossa, anche questa sera lo stesso film horror: fermate quell’impianto

Fuoco e fiamme dalla torcia di sicurezza, nei cittadini crescono ansia e angoscia

L’altro ieri, ieri, oggi, senza contare le settimane e i mesi scorsi. Una frequenza insopportabile di fumo, cattivi odori, fiammate dall’impianto di Tempa Rossa.

Tempa Rossa

Anche questa sera il film va in replica. Si tratta di una vera e propria aggressione psicologica, una sfida arrogante alla salute, alla serenità delle comunità dei paesi che circondano l’area estrattiva.

Il video che pubblichiamo è delle ore 21, di oggi 27 gennaio. Inequivocabile nel video la fiamma che sprigiona fuoco e fumo dalla torcia di sicurezza.

Non è accettabile e non più tollerabile.

Intanto, l’assessore regionale all’Ambiente ed Energia, Gianni Rosa, ha convocato una riunione che si terrà il 1° febbraio alle 10, in relazione “ai recenti e frequenti episodi di innalzamento e visibilità della fiaccola del Centro Olio “Tempa Rossa”.

All’incontro sono stati invitati, oltre alla Total Italia, rappresentanti dell’Umnig, dell’Ispra, della direzione generale dei Vigili del Fuoco della Basilicata, oltre che l’Arpab e il sindaco di Corleto Perticara, Mario Montano.

I cittadini sono stanchi anche delle diffide, dei richiami, delle riunioni che al momento dopo mesi e anni di incidenti e episodi di malfunzionamento degli impianti, nulla hanno sortito. Occorre un taglio netto, a prescindere dai protocolli e dalle procedure.