Quantcast

Nomine staff sindaco Matera, il portavoce M5S al Comune di Lavello: “sono indignato”

Spero che le persone coinvolte in questo pasticciaccio si rendano conto della gravità delle loro azioni e del danno che hanno arrecato e stanno arrecando ai tanti attivisti presenti sui territori con sempre maggiori difficoltà e imbarazzi

Egregio direttore,

il mio nome è Alfonso Muscio, scrivo in qualità di portavoce comunale del movimento 5 stelle di Lavello per esplicitare e rimarcare la mia distanza da quanto avvenuto a Matera in ordine alle nomine nello staff del Sindaco. Non sto qui a raccontare la vicenda in quanto già fatto dal suo giornale con precisione e dovizia di particolari.

Mi preme però prendere le distanze da quanto accaduto e idealmente vorrei chiedere scusa a coloro i quali si erano candidati (circa 140) con delle legittime aspettative per poi vedersi messi da parte e accantonati da una decisione a quanto pare già presa con largo anticipo.

Sono indignato e come me in tanti che pensavano fosse giunto il momento di sovvertire il sistema e finalmente affermare i tanto declamati e urlati a gran voce principi di meritocrazia e trasparenza.

Spero che le persone coinvolte in questo pasticciaccio si rendano conto della gravità delle loro azioni e del danno che hanno arrecato e stanno arrecando ai tanti attivisti presenti sui territori con sempre maggiori difficoltà e imbarazzi.

Alfonso Muscio – Consigliere comunale Movimento 5 stelle Lavello