Sciopero trasporto pubblico in Basilicata, ampia adesione dei lavoratori

Un presidio davanti alla sede della Prefettura a Potenza

Si è svolto oggi in Basilicata, con larga adesione, lo sciopero di 4 ore dei lavoratori e delle lavoratrici del trasporto pubblico locale indetto dalla Filt Cgil e dalla Uil Trasporti per il mancato pagamento degli stipendi e per lo stallo in cui si trova il sistema dei trasporti regionale. alla vertenza sindacale si unisce quella nazionale che ha visto oggi scendere in piazza il settore per rivendicare il diritto al rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro e il miglioramento delle condizioni lavorative, sia normative che salariali.

A Potenza, si è tenuto un presidio davanti alla sede della Prefettura, in piazza Mario Pagano, durante il quale i segretari generali Filt Cgil Basilicata, Luigi Ditella, e Uil Trasporti Basilicata, Antonio Cefola, hanno incontrato sia il prefetto di Potenza, Annunziato Vardè sia il presidente della Provincia, Rocco Guarino. Quest’ultimo ha confermato il versamento da parte della Provincia dei crediti maturati dal consorzio Cotrab, ovvero 2 milioni di euro nella prima tranche e 6 milioni di euro nella seconda, relativi rispettivamente all’ultimo trimestre del 2020 e al primo trimestre del 2021.

Il Prefetto dal canto suo si è impegnato affinché la Regione rinnovi il contratto con il consorzio Cotrab per garantire la fluidità nel sistema di pagamento degli stipendi.