Basilicata zona rossa, Flc Cgil Matera: “Chiudere tutte le scuole dell’infanzia”

L'appello del sindacato ai sindaci che non hanno ancora adottato la sospensione

La Cgil e la Flc Cgil di Matera, “di fronte all’aggravarsi della situazione epidemiologica ed il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e relativamente dell’ordinanza regionale che ha disposto la didattica integrale al 100% per le scuole primarie e secondarie di primo grado, associandosi alle richieste dei Dirigenti scolastici, rivolgono appello a tutti i sindaci dei Comuni della provincia di Matera di disporre la sospensione delle attività educative in presenza della scuola dell’infanzia”.

Infatti, -spiegano i segretari Nicoletti e Uricchio- considerando che i bambini e le bambine della scuola dell’infanzia non possono distanziarsi né indossare mascherine protettive, al fine di evitare l’evolversi della situazione epidemiologica all’interno della delicata popolazione scolastica e alle rispettive famiglie numericamente significative, ribadiscono l’opportuna chiusura anche di questo ordine di scuola così come raccomandato dal CTS nazionale e in concomitanza con l’avvio del piano vaccinale anticovid e la somministrazione del vaccino al personale docente della scuola dell’infanzia prevista per i prossimi giorni.

Tenendo in debito conto che diversi sindaci hanno già adottato la sospensione delle attività educative nella scuola dell’infanzia, rivolgiamo appello ai rimanenti sindaci affinché adottino i provvedimenti di chiusura della scuola dell’infanzia nei comuni di loro pertinenza auspicando che in tutto il territorio della provincia di Matera vengano sospese le attività didattiche di tutte le scuole di ogni ordine e grado”.

Più informazioni su