Quantcast

Eolico selvaggio, indagini dei carabinieri Forestali: 7 persone denunciate

Sono indagati dai Carabinieri del Nucleo Nipaaf di Avellino a vario titolo ed in concorso tra loro per falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici e truffa. Contestato anche il reato di lottizzazione abusiva di terreni agricoli

Nell’ambito di una indagine coordinata dalla Procura di Avellino e condotta dai carabinieri Forestali su un parco eolico di Aquilonia, 7 persone sono state indagate, a vario titolo ed in concorso tra loro per falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in certificato o in autorizzazioni amministrative e truffa.

Come si legge in un articolo del  quotidiano lanuovairpinia.it «le indagini hanno consentito di appurare che gli indagati, con false attestazioni dei progettisti, procedevano ad autorizzare e costruire, in agro del Comune di Aquilonia, un parco eolico di cinque pale, in base a titolo autorizzativo ‘P.A.S.’ (Procedura Autorizzativa Semplificata) al posto dell’Autorizzazione Unica Regionale», Inoltre, per le verifiche dei militari «le ‘P.A.S.’ erano carenti dei pareri delle altre amministrazioni statali.

Ai 7 indagati è stato contestato anche il reato di lottizzazione abusiva di terreni agricoli, mediante urbanizzazione e relativa trasformazione degli stessi in opifici industriali. Per i Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino «tali violazioni avrebbero procurato un ingiusto profitto al committente dell’opera, derivante dall’indebito percepimento di erogazioni pubbliche liquidate dal Gestore dei Servizi Energetici per la produzione di energia elettrica».