Quantcast

Potenza, frana in Corso Garibaldi: “lavori di messa in sicurezza ancora fermi”

Interrogazione del consigliere Pergola (primo firmatario) sottoscritta da centrosinistra e M5S

Il consigliere comunale Rocco Pergola, e i colleghi Telesca, Smaldone, Blasi, Flore, Falotico, Fuggetta, Andretta e Falconeri hanno presentato un’interrogazione per conoscere i motivi del fermo dei lavori di messa in sicurezza e stabilizzazione dell’area del tratto di strada franato agli inizi di dicembre 2020 in corso Garibaldi.

A distanza di mesi –scrivono i consiglieri comunali di opposizione- nessun intervento di stabilizzazione/contenimento è stato effettuato sul versante di frana al fine di scongiurare ulteriori fenomeni di erosione e cedimenti della pavimentazione stradale; è stata soltanto delimitata l’area interessata dal cedimento strutturale con il relativo restringimento di carreggiata, con notevoli disagi per gli automobilisti a causa della regolamentazione della circolazione effettuata con un semaforo provvisorio. La pericolosità dell’area caratterizzata da una profonda voragine, -aggiungono- è protetta soltanto da una recinzione, che risulta inadeguata a contenere eventuali veicoli in caso di fuoriuscita dalla sede stradale.

Al fine di sollecitare l’amministrazione ad intervenire per scongiurare situazioni di pericolo e disagio per gli utenti, e per evitare che si verifichino ulteriori cedimenti a causa del tardivo intervento, con ulteriore aumento del costo d’intervento, i consiglieri comunali chiedono inoltre di conoscere quali indagini e studi tecnici sono stati effettuati per poter stabilire le cause del cedimento; quali soluzioni progettuali e tecniche d’intervento sono state individuate; chiedono ancora all’assessore alla viabilità di intervenire per sanare i danni strutturali che interessano la pavimentazione, e di migliorare la delimitazione dell’area interessata dal cedimento con ulteriori barriere new jersey e non con la sola rete da cantiere e di garantire il rapido ripristino della pavimentazione stradale, della segnaletica e della circolazione, per ridurre i tempi di percorrenza di corso Garibaldi.