Quantcast

Stellantis Melfi, aumento contagi covid e tagli sulle pulizie

Usb torna a denunciare la "pessima gestione della catena dei contatti nello stabilimento lucano"

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa della Usb sui contagi allo stabilimento Stellantis di Melfi

“Ieri l’azienda Stellantis ha comunicato altri 12 casi di lavoratori positivi al covid -19 nello stabilimento di San Nicola di Melfi. Nelle ultime settimane il numero di lavoratori contagiati è decisamente aumentato, guarda caso proprio dal momento in cui Stellantis ha imposto un drastico taglio al servizio di pulizie. Come Usb abbiamo denunciato più volte la pessima gestione della catena dei contatti all’interno dello stabilimento lucano, oltre ad aver sempre preteso una seria sanificazione degli ambienti di lavoro.

La nuova società, anziché investire più risorse per tutelare la salute degli operai, ha “pensato bene” di risparmiare ulteriormente sui servizi di pulizia, con l’effetto di veder subito aumentati i casi di contagio. Tavares avrà guadagnato qualche altro euro dalla riduzione di quelli che lui definisce costi, di sicuro, come i suoi predecessori, lo ha fatto sulla pelle degli operai licenziati ed esponendo ancor di più quelli rimasti a lavorare in questa pandemia.

L’area industriale di San Nicola di Melfi rischia di subire una pesante ristrutturazione, quanto avvenuto con i recenti licenziamenti e l’aumento dei contagi deve servire da motivo, affinché gli operai si uniscano e non aspettino inermi che il padrone decida indisturbato cosa fare delle loro vite.

Usb Stellantis Melfi