Quantcast

Covid, la Basilicata rimane in zona arancione: Rt a 1.02

Sono in area arancione le regioni Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna (che lascia quindi il rosso). Tutte le altre regioni e province autonome sono in area gialla

Il ministro della Salute Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della cabina di regia, firmerà in giornata nuove ordinanze che andranno in vigore a partire dal 3 maggio. È in area rossa la regione Valle D’Aosta. Sono in area arancione le regioni Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna (che lascia quindi il rosso). Tutte le altre regioni e province autonome sono in area gialla.

L’Rt in Basilicata scende rispetto alla settimana precedente da 1.24 passa a 1.02, comunque superiore a 1 motivo per cui rimane in zona arancione anche dal 3 maggio.

Questo il quadro dell’Italia “a colori” a partire da lunedì 3 maggio:

Zona rossa: Valle d’Aosta.

Zona arancione: Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna.

Zona gialla: Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Trentino, Alto Adige, Piemonte, Toscana, Umbria e Veneto.

Risale l’indice Rt nazionale di contagio in Italia che la scorsa settimana era a quota 0,81 e che torna al valore 0,85, uguale a quello della settimana ancora precedente. Nessuna Regione a rischio alto Covid, undici hanno una classificazione di rischio moderato. Tre Regioni hanno un Rt puntuale maggiore di uno.

L’incide Rt è dunque in aumento a livello nazionale, e alcune Regioni superano ancora la soglia 1. Si tratta di Basilicata (1.02), Campania (1.08), Sicilia (1.05), mentre in Molise è pari a 1. La scorsa settimana erano quattro le regioni con Rt puntuale oltre la soglia di guardia di 1.