Furti a catena nelle aziende agricole a Stigliano: agricoltori preoccupati

Bande di malavitosi o strategia dei clan mafiosi?

Nell’agro di Stigliano (Matera) da ormai due settimane le aziende agricole subiscono furti di ogni genere: gasolio, automezzi, attrezzi. Oltre una decina di imprese distribuite sul territorio stiglianese. Alcuni agricoltori raccontano di aver subito più furti nel giro di pochi giorni.

Al momento le forze dell’ordine non sono ancora riusciti a fermare i responsabili, anche se nei giorni scorsi hanno recuperato alcuni mezzi rubati tra cui un trattore abbandonato dai malviventi.

Fatto sta che gli agricoltori della zona sono sul “piede di guerra” e non nascondo l’inquietudine che ormai si fa sempre più forte. Alcuni di loro si starebbe cautelando ricorrendo ad agenzie di sicurezza private.

I sospetti, tra le vittime dei furti, ricadono su ipotetiche bande di rumeni in trasferta dalla Puglia, ma c’è anche chi sostiene che potrebbe trattarsi di malviventi legati ai clan del Metapontino. Quest’ultima ipotesi sarebbe inquietante, poiché potrebbe rappresentare il tentativo di creare le condizioni di insicurezza per aprire la strada a forme di protezione offerte dai clan.

Insomma, tanta la paura tra gli agricoltori, ma al momento nessuna certezza sui responsabili.