Quantcast

Lavello, “incuria e sporcizia in zona Calvario, siamo cittadini di serie B”

La denuncia di una cittadina: "Da anni registriamo il disinteresse dell'Amministrazione. D'estate proliferano ratti e insetti"

“Da anni e ripeto anni le amministrazioni che si sono susseguite, di ogni colore politico, si sono sempre disinteressate dello stato igienico oltre che della sicurezza di questa zona”. A parlare è la signora Carmela che vive a Lavello, nel rione Calvario, zona centrale del paese.

“Lo stato di questi luoghi è il prodotto di lunghi silenzi ed inadempimenti perpetrati nel corso degli anni dall’amministrazione comunale di Lavello-racconta la donna- Solo dopo preghiere e “raccomandazioni” fatte all’uomo politico di turno, mio padre riusciva a far pulire le scale (un tratto urbanistico importante per Lavello). Molte volte interveniva di persona per la pulizia dalle erbacce e la potatura degli alberi”.

Lavello incuria

“Non parliamo dei cani che, portati in questo posto da padroni incivili, ne hanno fatto una cloaca- aggiunge- Tempo fa fu richiesto un cartello che vietasse di portare i cani a fare i loro bisogni qui, ma nulla. D’estate proliferano insetti e ratti. Ora con i primi giorni di sole si sono già visti dei rettili. La sporcizia la fa da padrona sulle scale, in quanto l’Astea, azienda che dovrebbe provvedere alla pulizia, più volte avvisata, non interviene nel modo più assoluto.

Lavello incuria

E’ una vergogna! Siamo nel 2021, ma qui a Lavello Cristo non sembra essere arrivato. Alla luce di ciò, quando torno a casa non faccio altro che usare insetticidi per far si che non entrino in casa insetti e altri animali. Eppure il Comune si adopera nei pressi della Madonnina, al lato opposto del paese, a tagliare l’erbetta che cresce vicino, un giorno sì e l’altro pure! Noi invece siamo cittadini di serie B!

Lavello incuria
Lavello incuria