Quantcast

Lucani truffati e derubati in rete, denunciate 8 persone

In un caso sottratti 28mila euro da un conto corrente

Più informazioni su

Otto persone sono state denunciate dai carabinieri del Comando provinciale di Potenza per aver truffato alcuni cittadini lucani attraverso la rete internet.

Il caso più eclatante riguarda una ditta di Rionero in Vulture che si è vista sottrarre dal proprio conto corrente la somma di 28mila euro. L’autore, un 31ene, era riuscito ad impossessarsi delle credenziali bancarie e trasferendo così la somma sul proprio contro. La cifra era stata poi spostata su una piattaforma in grado di consentire il trading online di Bitcoin.

In un altro caso una donna di Lavello che aveva acquistato una piscina prefabbrica dopo aver letto un annuncio on line si è rivolta ai carabinieri non avendo ricevuto la merce. Sempre a una donna di Lavello che aveva messo un annuncio di vendita on line sono stati sottratti, da tre dei denunciati, 2mila euro dal conto corrente postale di cui erano riusciti, con un raggiro, ad ottenere le credenziali.

Le 8 persone, tutte residenti in altre regioni, sono state denunciate per responsabili di truffa e frode informatica, via web, ai danni di ignari cittadini.

I carabinieri ancora una volta invitano i cittadini, potenzialmente coinvolti in casi analoghi, a rivolgersi immediatamente alle Stazioni dell’Arma distribuite capillarmente nei 100 comuni potentini o a inviare segnalazioni al Numero Unico di Emergenza “112” dell’Arma, così da consentire di attuare investigazioni tempestive e risolutive in ordine a tali condotte subdole, utili per poter risalire ai responsabili di siffatti reati.

Più informazioni su