Quantcast

Povertà educativa: parte in Basilicata il Progetto “Uno e 7”

Con lo scopo di rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte delle bambine e dei bambini

Conclusa la fase preparatoria iniziata lo scorso 29 ottobre 2020, al via le attività sul campo del nuovo progetto di cui CS Cooperazione e Solidarietà Consorzio di Cooperative Sociali di Potenza, è capofila. Partner importanti dell’iniziativa numerosi enti locali, scuole, associazioni tutti impegnati nella lotta alla povertà educativa delle bambine e dei bambini.

Il Progetto UNO e 7 è stato selezionato da Con i Bambini Impresa Sociale nell’ambito del “Fondo per il contrasto della povertà”.

L’idea nasce dalla necessità di intervenire nelle aree interne della nostra Regione dove, a causa di diverse condizioni di disagio territoriale, è alto il rischio di deprivazione educativa e socio-culturale.

La strategia di progetto vuole ridurre lo svantaggio dei minori che abitano i territori individuati come a rischio di spopolamento e che vivono la dimensione scolastica delle pluriclassi, attraverso un innalzamento quantitativo e qualitativo delle opportunità educative e delle competenze individuali. Destinatari diretti saranno circa 1000 minori che vivono in 14 piccoli comuni e frazioni della provincia di Potenza, appartenenti agli Ambiti Vulture Alto Bradano e Val D’Agri e per un arco temporale di 36 mesi.

Le attività

Percorsi formativi e sperimentazione educativa e didattica, sono gli interventi previsti nell’ambito dell’azione di formazione del Progetto, per offrire agli insegnati e agli operatori coinvolti la piattaforma ideale all’interno della quale dibattere e scambiarsi nuove idee.

Formazione Nati per Leggere, Presidi Nati per Leggere, Presidi educativi territoriali, Punti biblio-ludici, Sostegno educativo e scolastico, Caffè interludico: sono gli interventi specifici dedicati ai bisogni relazionali dei giovani e dei giovanissimi coinvolti, sia nella dimensione scolastica che in quella della comunità a cui appartengono, la Cooperativa Sociale Impresa Sociale Il Cerchio Magico, la Cooperativa Sociale Il Girasole, in collaborazione con il programma Nati per Leggere Basilicata sono i soggetti partner che garantiscono le attività legate a questi interventi.

“Fino ai margini oltre il confine”: è il percorso curato e realizzato dall’Associazione Il Bibliomotocarro. Sono previste attività quali laboratori di scrittura collettiva, produzione di un cortometraggio e progettazione di un’animazione cinematografica.

“Aule di foglie”: attraverso questo percorso che mira a far conoscere ai ragazzi il territorio in cui vivono, saranno realizzati laboratori a cielo aperto, escursioni ambientali ludico-didattiche e campi estivi; la Cooperativa M.E.T.A., accreditata come Centro di Educazione Ambientale ed alla Sostenibilità presso la Regione Basilicata dal 2006, svolgerà queste attività.

La valutazione d’impatto del Progetto verrà effettuata dal Centro Studi di Politica Internazionale CeSPI.

Ringraziamenti per il supporto e per l’azione di sensibilizzazione ai temi del Progetto vanno all’Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata.

Ringraziamenti per la collaborazione e la disponibilità, alle Scuole e ai Comuni coinvolti: l’I.C. di Atella, l’I.C. Giovanni XXIII di Barile, l’I.C. Ferrara Marottoli di Mel­fi, l’I.C. San Giovanni Bosco di Palazzo San Gervasio, l’I.C. 16 agosto 1860 di Corleto Perticara, l’I.C. L. Da Vinci di Tramutola, l’I.C. G. Racioppi di Moliterno, il Comune di Comune di Montemilone, il Comune di Forenza, il Comune di Banzi, Comune di Guardia Perticara, il Comune di Ginestra, il Comune di Rapone, il Comune di Ruvo del Monte, il Comune di Melfi, il Comune di Montemurro, il Comune di Sarconi, il Comune di Spinoso, il Comune di Grumento Nova, il Comune di Armento, il Comune di San Martino d’Agri e il Comune di Gallicchio.

Per informazioni:  segreteria@consorziocs.it; comunicazione@consorziocs.it

Pagina Facebook:  www.facebook.com/UNOe7