Quantcast

Traffico illecito di rifiuti: sequestrati un capannone industriale e una pala meccanica

I responsabili agivano nella zona industriale di Baragiano: 5mila tonnellate di materiale plastico

Nella giornata di venerdì scorso, 23 aprile, nel quadro di un’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Potenza- Direzione Distrettuale Antimafia –  finalizzata ad individuare i responsabili di un traffico illecito di rifiuti scoperto nella zona industriale di Baragiano (Potenza) i Carabinieri hanno dato esecuzione a un provvedimento a un decreto di sequestro preventivo in via d’urgenza finalizzato alla confisca.

Si tratta di un immobile adibito a capannone industriale di 9mila metri quadrati e l’area esterna di pertinenza per un totale di 29mila mq, di proprietà della Società “nuova a.r.i. srl–assemblaggi e rigenerazioni industriali – ricadente nel Comune di Balvano, ormai da anni in disuso e sottoposta a procedura fallimentare; una pala meccanica gommata rinvenuta all’interno del capannone utilizzata verosimilmente per l’accantonamento dei rifiuti depositati.

Nel capannone, hanno scoperto i carabinieri già dal gennaio 2021, ignoti avevano da tempo scaricato grandi quantità di rifiuti accantonandoli illecitamente al suo interno e utilizzando probabilmente la pala meccanica sequestrata. Dentro il capannone 5mila tonnellate di materiale plastico di varia natura derivante da scarti di lavorazione.

rifiuti