Quantcast

Vaccinazione, ancora difficoltà con le prenotazioni in Basilicata

Inutili i tentativi per un uomo di Potenza e una donna di Policoro: "Al numero verde mi è stato detto che potrebbe essere un problema della Regione". "Da una settimana, ancora siamo a zero"

Pietro Paolo, di Potenza, ci ha contattato dopo aver provato, senza riuscirci, a prenotare il suo appuntamento con la vaccinazione anti covid.

“Non appena hanno aperto la prenotazione per la fascia d’età 60-70 mi sono attivato per prenotare sulla piattaforma di Poste, e non riuscendovi, ho contattato il numero Verde. Ma niente. Così -ci racconta Pietro Paolo- dopo che un’operatrice del numero verde mi ha assicurato che il problema non è della piattaforma mi sono recato all’Asp di via Ciccotti per verificare che i dati riportati sulla tessera sanitaria fossero corretti.

Mentre facevo la fila ho potuto appurare che altre persone del mio stesso anno di nascita, il 1951, non erano riuscite a prenotare. Cosa che poi mi è stata confermata anche da alcuni amici, sempre del 51.

Ovviamente i dati riportati sulla tessera sanitaria di Pietro Paolo erano corretti “all’Asp mi hanno consigliato di rivolgermi direttamente al Dipartimento salute della Regione Basilicata. Mi moglie, di due anni più giovane, è stata più fortunata: lei è riuscita a prenotare senza problemi. Spero di riuscirci presto anch’io, -conclude l’uomo- certo a questo punto credo che dovrò attendere almeno fino a giugno, per poter fare la prima dose di vaccino”.

Anche Fabiano, da Policoro ci segnala l’impossibilità di prenotare. “Mia moglie, settantenne, -racconta- da una settimana sta tentando di prenotarsi sulla piattaforma predisposta dalla Regione, ma ogni tentativo la risposta è sempre la stessa: dati non corretti o inesistenti. Al numero verde ci hanno detto che avrebbero segnalato il problema alla regione, ma siamo ancora a zero. Meno male- conclude- che qualcuno voleva prendere la regione Basilicata come modello per come sta gestendo la vaccinazione!”.