Quantcast

Didattica in presenza, trasporti in Basilicata pronti per il 100%

Lo annuncia l'assessore regionale Merra, dopo l'incontro con il Prefetto

In linea con l’allentamento delle misure restrittive, il mondo dei trasporti non intende farsi cogliere impreparato. Nelle ultime sedute del tavolo prefettizio Scuola-Trasporti, la Regione Basilicata ed il Prefetto di Potenza, Annunziato Vardè hanno convenuto la possibilità del rientro a scuola del 100 per cento della popolazione studentesca, pur tenendo conto dell’evoluzione dei contagi sul territorio lucano e della disponibilità da parte dell’Ufficio scolastico regionale. Gli istituti che hanno risposto manifestando la volontà di riprendere le attività didattiche interamente in presenza sono stati sette nella provincia di Potenza ed uno in quella di Matera. E’ quanto afferma in una nota l’assessore regionale ai Trasporti, Donatella Merra.

“Noi siamo pronti – aggiunge Merra – ad offrire un servizio sicuro. Abbiamo attuato i servizi aggiuntivi coinvolgendo anche le aziende della filiera turistica e siamo nelle condizioni di implementare ancora, ma ci adeguiamo alle esigenze e capacità dal mondo della scuola che, comprendiamo, ad oggi palesa qualche difficoltà in ordine alla sicurezza ed alla logistica. Comprendiamo anche – conclude – i timori ancora forti che i giovani e le loro famiglie manifestano al mondo della scuola”.

Il Prefetto di Potenza ha manifestato “soddisfazione per questo importante risultato del tavolo prefettizio”, sottolineando che “l’attività didattica in presenza garantita al 100 per cento della popolazione studentesca è un obiettivo del Governo che va perseguito con impegno auspicando un ulteriore coinvolgimento degli istituti scolastici prima della conclusione dell’anno scolastico”. Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi ha già pubblicato l’ordinanza che consente l’ampliamento della didattica in presenza dal 75 per cento fino al 100 per cento”.