Quantcast

In che mani siamo: l’assessore Cupparo davvero sa quello che fa?

In Basilicata i giovani a 18 anni sono già laureati e pronti per un futuro radioso nelle aziende che non esistono

La questione che poniamo non riguarda la critica alle politiche inutili degli incentivi che nulla hanno prodotto in termini di incremento dell’occupazione giovanile. Per tante ragioni che certamente sfuggono al governo regionale. Poniamo, adesso, un’altra questione: l’assessore Cupparo sa quello che fa? E pensa davvero quello che dice?

Lunedì scorso, 24 maggio, il titolare delle politiche di sviluppo nella Giunta Bardi diffonde un comunicato in cui scrive: “Incentivi per le imprese con sede operativa in Basilicata che assumono giovani laureati, a tempo indeterminato anche parziale…Si tratta di un bonus occupazionale che sarà riconosciuto nel limite massimo di tre annualità per un importo massimo di 13.000 euro all’anno elevato a 15.000 euro nel caso di giovani donne. I requisiti che saranno indicati dall’Avviso Pubblico “Giovani laureati in azienda”: avere una età compresa tra i 18 e i 40 anni; essere residente in un comune della Basilicata; essere in possesso del diploma di laurea (anche triennale) e/o con dottorato di ricerca. (…) Inoltre, con una nuova opportunità di lavoro qualificato intendiamo incentivare le iscrizioni all’Unibas e ridurre l’esodo dei nostri diplomati verso altri atenei soprattutto perché attratti da future opportunità occupazionali. Se infatti, come sono convinto, questa misura darà risultati, nel giro di pochi anni raggiungeremo due obiettivi: più matricole all’Unibas e più laureati in azienda”.

Ebbene, staremo a vedere quali effetti produrrà questo geniale provvedimento simile a tanti altri che nel passato hanno prodotto fuffa. Tuttavia due cose ci deve spiegare l’assessore: a) Da quando un giovane a 18 anni ha già ottenuto il titolo di laurea triennale? Che razza di requisito è questo? b) Incentivare le iscrizioni all’Unibas? I giovani possono laurearsi dove vogliono e questo non preclude la possibilità di accedere al beneficio del bonus, basta essere residenti. E dunque di quale incentivo si parla?

Grazie assessore, per aver immaginato che in Basilicata a 15 anni ci si può iscrivere all’Università. È molto incoraggiante. Per favore, modifichi il bando.