Quantcast

Matera, elettrodotto Terna spa: il Comitato di quartiere “Quadroni del Borgo La Martella” scrive alle autorità

Timori per la salute dei cittadini salute in relazione agli effetti lesivi e nocivi delle onde elettromagnetiche

Il Comitato scrive a tutte le autorità locali e regionali per per evidenziare le palesate sollecitazioni, preoccupazioni e timori sollevati dai residenti del Borgo a salvaguardia e tutela della loro salute in relazione agli effetti lesivi e nocivi che le onde elettromagnetiche del realizzando elettrodotto della società Terna, sospeso su tralicci, possano procurare agli abitanti.

Riteniamo – scrive il Comitato –  che la scelta del tracciato determinato con un progetto non recente su aerofotogrammetrie non aggiornate, che oltre a sovrastare le abitazioni di alcuni residenti e lambire l’abitato, non abbia tenuto conto della accresciuta urbanizzazione della zona configurantesi in residenze private, attività produttive di diverse tipologie, senza contare quelle di animazione culturale e territoriali come il “teatro Ludovico Quaroni” ed il campo sportivo.

Gli abitanti del Borgo La Martella – aggiungono-, stanchi di subire, si sono già più volte mobilitati, per questioni similari, per la dismissione dell’impianto di compostaggio e della annessa discarica, per avversare l’allocazione di opifici volti alla produzione di biogas dalla lavorazione di rifiuti organici e per questioni tuttora irrisolte riguardanti la viabilità. In relazione a quanto sopra e al fine di salvaguardare e tutelare la salute degli abitanti del Borgo, questo Comitato

La richiesta del Comitato è chiara: convocare con urgenza una conferenza di servizi per verificare tutti gli aspetti tecnici e scientifici sui rischi per la salute degli abitanti del borgo, derivanti dal realizzando tratto di elettrodotto a ridosso del Borgo La Martella. Qui il testo integrale della lettera