Quantcast

Matera, il Musma riapre al pubblico

Dal 25 maggio con numerose novità

Martedì 25 maggio 2021 il Musma riapre al pubblico con numerose novità. I visitatori avranno ancora la possibilità di visitare “Artista ma chi sei?!”, la mostra dedicata a Pietro Consagra, inaugurata poco prima della chiusura di novembre 2020, che racconta il fruttuoso rapporto tra l’artista e la città di Matera. Saranno inoltre accessibili opere inedite della collezione permanente, recentemente restaurate dagli allievi della Scuola di Alta Formazione in Conservazione e Restauro di Matera: si tratta di sculture di Regina Cassolo, Giacinto Cerone, Giulia Napoleone e di Shu Takahashi.

In arrivo, dal 28 maggio al 4 giugno, una nuova residenza artistica: Il tempo se ne va. L’artista Giovanni Gaggia sarà impegnato nella costruzione di una performance in programma a luglio e di una mostra che inaugurerà in autunno.

Luglio sarà inoltre il mese di DiStanze: la mostra virtuale dei mesi del lockdown 2020 sarà finalmente accessibile dal vivo.

Il 25 maggio 2021 riaprono anche gli altri due siti del circuito culturale della Fondazione Zetema, gestiti dalla coop. Synchronos: la Cripta del Peccato Originale, gioiello dell’arte rupestre altomedievale visitabile su prenotazione tramite il sito www.criptadelpeccatooriginale.it e Casa Ortega, spazio immerso nel Sasso Barisano che ospita i meravigliosi cicli pittorici realizzati dal pittore spagnolo José Ortega a Matera, incorniciati dalle raffinatissime ceramiche di Giuseppe Mitarotonda.

Casa Ortega sarà visitabile tutti i giorni su prenotazione.

Più informazioni su