Quantcast

Potenza, centrosinistra: “Ripartenza, non c’è più tempo per i proclami”

I consiglieri comunali di minoranza: Guarente e la destra mettano in condizione i cittadini e le attività commerciali di "ripartire" davvero

I consiglieri comunali del centrosinistra di Potenza in una nota intervengono sull’organizzazione degli spazi urbani in vista della progressiva eliminazione del divieto di circolare nelle ore serali.

Di seguito il comunicato stampa.

Nelle scorse settimane, la destra (anche quella potentina) ha fatto di tutto per intestarsi una battaglia politica rispetto alla necessità di abolire o ritardare il coprifuoco per “Ridare respiro alle attività commerciali e all’economia”. Da qualche settimana, fortunatamente, le condizioni epidemiologiche fanno registrare un netto miglioramento e si va verso la progressiva eliminazione del divieto di circolare nel corso delle ore serali.

Il problema è che, al netto degli innumerevoli proclami della giunta Guarente, incredibilmente ancora nulla si muove rispetto a quella che dovrebbe essere l’attenta organizzazione dei servizi di una città che torna a “Vivere” anche di sera. Segnaliamo all’amministrazione, a questo proposito, che le scale mobili chiudono ancora alle ore 21 (nonostante voci di bilancio sempre più cospicue destinate alla ditta assegnatrice del servizio di trasporto urbano) e che non si intravede nemmeno l’ombra di un briciolo di organizzazione degli spazi pubblici all’aperto che dovrebbero essere destinati alle attività di ristorazione.

In conclusione, Guarente e la destra mettano in condizione i cittadini e le attività commerciali di “ripartire” davvero. Non c’è più tempo per i proclami.

I Consiglieri di Centrosinistra: Bianca Andretta, Angela Blasi, Roberto Falotico, Francesco Flore, Angela Fuggetta, Rocco Pergola, Pierluigi Smaldone e Vincenzo Telesca.