Quantcast

Un fumetto per la Storica Parata dei Turchi

Ideato da alcune associazioni per far vivere l'atmosfera del 29 maggio a Potenza

Anche quest’anno a Potenza la “Storica Parata dei Turchi”, la rievocazione storica attesa da tutta la città, per il secondo anno di fila, sarà impossibile da realizzare a causa del Covid-19. Per questo l’Associazione Culturale Lucidamente, l’Accademia dei Due Mondi, affiancate dalle associazioni Vuoto D’Aria e Verderuolo, hanno voluto creare un fumetto che parlasse della Parata alle giovani generazioni, che da due anni non possono vedere e vivere l’atmosfera del 29 maggio a Potenza.

L’obiettivo principale -spiegano le associazioni promotrici- è quello di reinterpretare e divulgare per i più piccoli la storia della nostra città, le sue tradizioni, le identità culturali. Il fumetto porta il lettore a vivere un viaggio ideale all’interno di un evento straordinario. Si tratta di far rivivere i vari personaggi rendendo esplicite le forti emozioni di questa secolare manifestazione. Il periodo che stiamo vivendo ha segnato tutti, ed è arrivato anche a contaminare la storia scritta ed illustrata per questo fumetto che, si presenta innovativa rispetto a tutte le precedenti.

La storia che si racconta, infatti, vede in primo piano un bambino, sorpreso nel constatare la sua amata città sommersa dalle tenebre. Solo grazie all’aiuto dei personaggi della parata: i potentini, i soldati latini, i soldati della mezza luna, i portatori e gli iaccari, tutti sotto la guida del santo Vescovo Gerardo, si riuscirà a sconfiggere questa oscurità. Uniti in un fronte comune, issano la iaccara e le danno fuoco; in questo modo la luce, riflessa sugli scudi dei guerrieri e con la benedizione di San Gerardo, sconfigge il Covid-19, liberando la città dalle tenebre.

In questo lavoro sono presenti ancora una volta i testi oltre che il coordinamento didattico dell’insegnate Annamaria Molinari, grande appassionata di storia e cultura locale. Il merito delle rappresentazioni grafiche si deve al fumettista Alessio Telesca, affiancato nel lavoro di editing e coordinamento editoriale di Letizia Montagnuolo, Monica De Vivo e Francesco Blasi.

Sperando che il fumetto possa coinvolgere e alimentare il sorriso dei più piccini, le associazioni hanno voluto donarlo in forma digitale, agli alunni della scuola primaria della nostra amata città oltre che renderlo disponibile su diverse piattaforme come ad esempio il sito del comune di Potenza.

Un ringraziamento sentito -concludono- va proprio al Comune di Potenza nella persona dell’assessore Stefania D’Ottavio e al Comitato Tecnico Scientifico della Parata che hanno creduto e sostenuto l’iniziativa e ne hanno promosso la realizzazione insieme a noi.