Quantcast

Condotta antisindacale, Cgil Cisl e Uil: denunceremo Acta

"Ancora una volta l’azienda ha assunto decisioni sul personale senza previa convocazione dei sindacati"

I sindacati della Fp Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti denunceranno Acta Spa, azienda che gestisce il servizio di igiene urbana nella città di Potenza, per condotta antisindacale.

Ancora una volta, infatti,-spiegano i sindacati- l’azienda ha assunto decisioni sul personale senza previa convocazione dei sindacati. In particolare, riesumando un vecchio accordo risalente a diversi anni fa, calibrato su un numero di addetti diverso da quello attuale – 105 addetti oggi, compresi gli amministrativi, di cui circa 70 effettivi – ha organizzato il turno lavorativo di domani 30 giugno, giorno in cui è stato proclamato sciopero nazionale degli addetti dell’igiene ambientale contro il codice appalti, impegnando 40 addetti e senza il rispetto dei requisiti minimi tecnici previsti.

L’azienda rende così ancora più tesi rapporti sindacali già giunti ai minimi termini. A quasi un anno dalla nomina del nuovo amministratore delegato della municipalizzata, Camillo Naborre,-concludono- a oggi ancora non è dato sapere il piano industriale della società, nonostante le reiterate richieste di incontro da parte dei sindacati, rimaste inevase.

.